genko
genko
BANNER AGRI SERVICE

A NARDÒ LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO “IO, DOMENICO E ME” DI ANGELO DE MATTEIS

LIfe Sanitaria
29
genko

Prima di iniziare questo lavoro non ero al corrente di tutti questi dettagli, ma già da piccolo ero cosciente del fatto che Domenico Modugno fosse un mio compaesano. Mi sembrava del tutto normale, come se ogni paese avesse diritto a un suo cantante o personaggio famoso. Se a Cellino San Marco, a poco più di un chilometro, avevano Albano Carrisi, che si chiamava Albano perché il padre era stato in guerra in Albania, noi a San Pietro c’avevamo Modugno.

genko gif

Domenico Modugno era di San Pietro Vernotico, provincia di Brindisi. Parte da questo assunto il viaggio che Angelo De Matteis compie con ironia e leggerezza in Io, Domenico e me, esordio letterario del formatore, autore e attore teatrale e cinematografico salentino. Edito da Kurumuny per la collana Traversamenti diretta da Anna Chiriatti, Io, Domenico e me è un mémoire che per la prima volta racconta il punto di vista di un compaesano del celebre mister Volare, tra divertenti aneddoti, dirimenti curiosità e divagazioni autobiografiche.

L’indagine di De Matteis ha lo scopo dichiarato di affermare una volta per tutte una verità a lungo sopita, se non mistificata. Con garbo l’autore ci accompagna in una San Pietro Vernotico del recente passato, facendoci incontrare personaggi e situazioni appartenenti a un mondo ormai per lo più scomparso, ma che rivivono in un racconto vivido e immediato. Da compaesano finalmente orgoglioso di Domenico Modugno, lo scrittore presenta particolari curiosi spesso poco noti degli anni giovanili del grande cantautore pugliese, che si incrociano con le storie di personaggi dell’epoca.

Il volume non è, però, solo una celebrazione di Modugno e una rivendicazione delle sue radici. Emerge nell’io narrante la necessità di riflettere sul rapporto con le proprie origini, spesso disconosciute. Il racconto degli inizi del celebre sanpietrano si intreccia, così, con aspetti autobiografici e di costume, inducendo l’autore a una vera e propria resa dei conti col passato. Come per dire che prendersi il tempo di capire per bene come sono andate le cose a volte fa bene anche a se stessi.

Godibile nella lettura grazie anche alle numerose digressioni, Io, Domenico e me trasporta il lettore in un periodo che va dall’immediato Dopoguerra a oggi, con un approccio allegro e divertito che strizza l’occhio a una sorta di indagine sociologica.

Il libro verrà presentato dallo stesso autore insieme allo scrittore Marcello Introna venerdì 18 novembre, presso il Centro Servizi Bibliotecari e Culturali, corso Vittorio Emanuele II, Nardò (LE) alle ore 19:00.

Dal libro:

Tornato a casa, mentre era sulla sdraio in giardino a godersi il tramonto, ebbe un malore. Erano le 20:15 del 6 agosto 1994. Aveva 66 anni.

Io ne avevo 11 e nella memoria non ho traccia di quell’evento. Era l’estate di USA 94, di Roberto Baggio, delle passeggiate serali sul lungomare senza nome cementate dal mano-nella-mano con la fidanzatina, i baci a stampo, le partite infinite alla tedesca con le rovesciate sulla spiaggia e gli inseguimenti tra finanza e contrabbandieri che scaricavano scatoloni di Merit, Chesterfield, Marlboro Light e Marlboro rosse due-tre volte al giorno al porticciolo di fronte casa. Non ricordo neanche quando e come sono venuto a sapere della dipartita del mio illustre compaesano.

***

genko

Guardo la lista: due asterischi e tutte croci. Scorro, controllo e nello stesso tempo sento affievolirsi la spinta con la quale ero partito. Perché dopo tanti anni di consuetudine con una presenza impalpabile e tuttavia evidente in paese, ti ritrovi a raccogliere materiali di ogni tipo, prendere appunti mentre ascolti i ricordi di chi era vivo, registri le conversazioni e ti senti mosso da una passione che non smette mai di trainarti e quasi ti illudi che alla fine, dentro la tua indagine, troverai qualcosa che riguarda profondamente te stesso e che altrimenti non avresti mai conosciuto.

L’autore

Angelo De Matteis, classe 1983, originario della provincia di Brindisi, ha vissuto in diverse città in Italia e all’estero prima di rieleggere il Sud come propria casa. Si occupa di narrazione e arti performative. È autore teatrale e attore. Ha collaborato con i principali teatri stabili nazionali e con la JoleFilm di Marco Paolini. Al cinema è stato diretto dal regista Marco Ponti. Io, Domenico e me è il suo esordio letterario.

TITOLO: Io, Domenico e me

AUTORE: Angelo De Matteis

ANNO: 2022

COLLANA: Traversamenti 11

FORMATO: 13×19 cm.

ISBN: 9791281083011

PAGINE: 118

PREZZO: 13.00 euro

genko gif
LIfe Sanitaria
BANNER AGRI SERVICE