NARDÒ 365 FOLK FESTIVAL 2019, UN PRIMO MAGGIO ALL’INSEGNA DELLA CULTURA DEL SUD

263

Nardò 365 Folk Festival 2019 tornerà domani e accompagnerà di nuovo gli amanti della musica, della danza e delle tradizioni del territorio in un viaggio che coniuga la cultura alla bellezza e che vedrà protagonisti tanti bravi artisti salentini. Nardò 365 Folk Festival è, di fatto, un percorso nella memoria storica di questa terra, nella cultura del Sud e del Mediterraneo. Dopo quello del 1° aprile in piazza San Giuseppe, il secondo dei tre appuntamenti è in programma domani, mercoledì 1° maggio, in piazza Salandra (inizio ore 20:30), con un ensemble d’eccezione composto da Alessandro Lorusso (chitarra), Lucia Passaseo (voce e tamburo), Emanuela Gabrieli (voce e tamburo), Giulio Bianco (zampogna e fiati), Massimiliano Però (organetto e voce), Zaira Giangreco (percussioni), Fabrizio Nigro (danza) e Serena Bologna (danza) e con un ospite a sorpresa. I ritmi della tradizione salentina e meridionale accompagneranno stavolta anche i canti di lavoro e di protesta, per onorare i significati della Festa dei Lavoratori.

L’idea di fondo di Nardò 365 Folk Festival, già sperimentata con successo al primo appuntamento in piazza San Giuseppe, è quella di animare il centro storico in un periodo di media stagione, con lo straordinario pretesto di un evento di qualità per significato e spessore degli artisti. Ma è anche l’occasione per “raccontare” la cultura, le tradizioni e la memoria del territorio attraverso l’enorme patrimonio della musica popolare e anche della danza. Il festival, con la direzione artistica di Serena Bologna, terminerà il 1° giugno.