RIZZO LATERALE
RIZZO LATERALE

LA SALETTA, 150 MILA EURO PER RENDERLA PIÙ BELLA E FUNZIONALE

26

Interventi sull’orto e sugli infissi, sulla sicurezza, per l’efficienza energetica e il decoro, per l’accesso ai disabili e infine sulle attrezzature e gli arredi per potenziare i servizi e la gestione e per incrementare gli spazi e le attività. Un progetto sul centro La Saletta di via Volta dal costo complessivo di 150 mila euro, che verrà interamente finanziato dalle risorse dell’avviso pubblico regionale Laboratori Urbani in Rete (Por Puglia 2014-2020, Azione 9.14), cui l’amministrazione comunale ha partecipato nei mesi scorsi, risultando tra le 35 realtà pugliesi che si sono aggiudicate il finanziamento.

Il progetto, dal titolo La cura – Spazio giovani per la comunità, è stato redatto tenendo conto dell’esperienza di gestione degli ultimi anni e quindi dell’attuale fabbisogno funzionale e strutturale del centro. A oltre cinque anni dall’inaugurazione dello spazio, che ha visto la trasformazione di un bene architettonico abbandonato in un pregevole contenitore polifunzionale, si interverrà dunque per migliorare l’aspetto e la funzionalità di questo importantissimo centro di aggregazione giovanile e non solo. Che nei prossimi mesi, con la nuova gestione della società cooperativa Reset, ospiterà una serie di attività: laboratori d’arte e teatrali, attività creative, orti didattici e sociali, corsi di formazione (tra cui, oltre alla lingua inglese, i corsi di italiano per stranieri e corsi sanitari), attività sportive e campus estivi.

A cosa servirà esattamente la dotazione di 150 mila euro? Alla realizzazione di una “pergotenda”, in legno lamellare e PVC, all’interno dell’ex frutteto, in sostituzione dell’antiestetico gazebo. Poi alla trasformazione del parco in orto sociale, con la suddivisione in due aree, una destinata alla coltivazione da parte degli “studenti” dei laboratori e una da utilizzare come compostiera/lombrichiera (l’area verrà sbancata e verrà ricostituito un fondo adatto a tali coltivazioni). Altri interventi riguarderanno la recinzione perimetrale confinante con la scuola, la ringhiera su via Manieri (divelta dai vandali), la colonna su via Volta (danneggiata da un camion) e i muretti sul viale principale interno. Verrà realizzata una nuova rampa per disabili e un idoneo sistema di contrasto all’umidità di risalita delle pareti dell’immobile. Verranno poi sostituiti alcuni infissi e la caldaia, con l’obiettivo di una resa migliore e di una riduzione dei consumi energetici. È previsto l’acquisto di un banco mobile su ruote e uno refrigerato, un forno elettrico, un’impastatrice una sfogliatrice e minuterie varie tali da poter permettere di avviare dimostrazioni culinarie, una motozappa e un tosaerba. Infine, la struttura sarà dotata di un impianto di videosorveglianza con tecnologia ad onde convogliate, montato sui pali esterni e collegato a un servizio di vigilanza.

“Sono risorse indispensabili – spiega il sindaco Pippi Melloneper garantire non solo continuità a La Saletta, ma anche nuovi spazi e nuove attività. L’obiettivo dell’amministrazione è quello di rinforzare la vocazione della struttura come centro di aggregazione, portandola ad essere in grado di soddisfare puntualmente le esigenze del gestore, dei giovani, delle associazioni, dell’amministrazione comunale, di tutti gli utilizzatori e del territorio. Non dimentichiamo la posizione strategica de La Saletta, lontana dai consueti centri di aggregazione giovanile e a due passi dal quartiere più popolare della città, che deve diventare il punto di forza del centro. Devo dire che ancora una volta è risultato essenziale il lavoro del mio staff, la lungimiranza di lavorare sulle opportunità offerte dai bandi e la capacità progettuale che consente di aggiudicarsele. Con ricadute tangibili sulla città. Anche su questo fronte, abbiamo decisamente chiuso un’epoca amministrativa che ha rinunciato, per incapacità e indolenza, a un fiume di opportunità e di denaro”.

“Il progetto – spiega il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Oronzo Capoti fa tesoro della gestione di questi anni e delle attuali carenze dell’immobile e degli spazi. Questi 150 mila euro ci consentono proprio di colmare tutte le lacune esistenti, a beneficio di chi lo gestisce e degli utilizzatori. La Saletta sarà un luogo certamente migliore dopo gli interventi previsti, più bello, più adatto alle esigenze di gestione, più accessibile per i disabili, più sicuro. Un finanziamento che, tanto per cambiare, sfuggì alla vecchia amministrazione e che l’amministrazione Mellone viceversa è riuscita a portare a casa”.