RIZZO LATERALE
RIZZO LATERALE

MISTERO – UN 59ENNE MUORE DA SOLO IN CASA

26

È successo ieri mattina e, da allora, i carabinieri si sono messi in azione per far chiarezza sulla vicenda. Sul corpo individuati alcuni lividi. Qualche giorno fa l’uomo aveva riferito uno strano episodio.

È successo in un appartamento a Torre Lapillo, Porto Cesareo, dove l’uomo risiedeva da solo. Il 59enne originario di Copertino era molto abitudinario perché ogni mattina effettuava i suoi giri nella zona per acquistare cibo e piccole cose utili alla sua gestione quotidiana. I figli abitano in altre città e l’uomo era separato dalla moglie. Non rispondeva alle chiamate così è stato controllato il suo appartamento dove c’è stata la tragica scoperta.
L’uomo era riverso in terra, deceduto per arresto cardiocircolatorio.

Ma la vicenda presenta alcuni aspetti non chiari. Qualche giorno fa, infatti, l’uomo si era recato in un bar della zona, raccontando di essere rimasto vittima di un incidente automobilistico.
Era vistosamente gonfio in viso, dolorante, e camminava con fatica.
Avrebbe detto ad alcuni giovani del luogo di essere stato investito da un suv, di essere finito sull’asfalto. Poi si sarebbe rialzato a fatica e sarebbe andato via. Fin qui il suo racconto, raccolto da alcuni testimoni.
Ora i militari sono a caccia di immagini degli impianti di videosorveglianza, utili per ricostruire quest’episodio. Intanto, dalla procura di Lecce, il sostituto procuratore Elsa Valeria Mignone ha disposto l’autopsia per chiarire i motivi reali del decesso dell’uomo. L’esame autoptico verrà effettuato dal medico legale Alberto Tortorella. Durante la giornata odierna i carabinieri della stazione di Porto Cesareo hanno ascoltato diverse persone al fine di rimettere a posto i tasselli di questo mistero.