Ultimate magazine theme for WordPress.
agri service

Domani si “nchiana alla Comune”

263
PECCATI DI GOLA

Questa sera, Frate Augustino ha fatto sconquassare dalle risate i suoi selezionatissimi ospiti dotati, come lui, di un sottile sarcasmo.
Frate Augustino ricordava ai presenti quando, per la prima volta, entrò in Consiglio Comunale.
Correva l’anno 1976, sotto il sindacato di Franco Antico, vi era rigore anche nel vestire.
Non come adesso che vanno “scamisati” in Consiglio Comunale.
Domani 4 dicembre è fissato il primo consiglio comunale dopo le recenti elezioni.
Malumori, rancori, mugugni e disappunti, incominciando dalle fila della maggioranza per finire a quelle delle opposizione.
La maggioranza ha un Sindaco, sette assessori e venti consiglieri ma mezza Nardò è rimasta fuori dal Consiglio Comunale.
Nove liste sono state tante.
400 candidati sono rimasti al palo.
I primi dei non eletti sono pieni di rabbia.
Due aspiranti vice sindaci sono rimasti “fottuti”.
Niente più assessorato per il borioso amico Natalizio che si è sempre ritenuto l’assessore all’Urbanistica e all’Ambiente per diritto divino.
Nelle fila delle opposizioni non è che vadano meglio le cose.
Frasca è stato eletto consigliere ma ha buttato a mare tutti quelli ai quali aveva garantito che la sua coalizione avrebbe preso dai 4 ai 5 seggi.
Niente terza legislatura per il suo Compare Alessandro Presta.
Niente riconferma per Paola Mita. (Ci sarebbe piaciuto rivederla in Consiglio)
Niente Consiglio Comunale per la Paolettina De Benedittis che già si era preparata a tanti selfie da scattare “sobra alla Comune”.
Il centrosinistra è andato poco poco meglio.
Dalla strage dei barbari, oltre a Carlettino Falangone, si sono salvati Lorenzo Siciliano e Daniele Piccione.
Si prevedono 5 anni di opposizione come quelli precedenti.
L’unico che romperà i coglioni sarà Lorenzo Siciliano. (UNICO VERO OPPOSITORE DI QUESTA SGANGHERATA MINORANZA)
Sarà ambiguo il ruolo di Piccione che, dai tempi di Città Nuova, ha un evidente dialogo preferenziale con il Natalizio, in attesa di prendere la leadership di un indigeribile PD
E Falangone???
Falangone ha già perso la sua squillante vocettina.
L’ultima volta che è stata udita è quando invei’ contro Emiliano in occasione dell’incontro alla CGIL.
Era l’unico a pensare seriamente che Emiliano avrebbe appoggiato lui 😂😂😂.
Insomma, domani si prevede davvero un Consiglio Comunale con i fiocchi 😂😂😂

agri service

I commenti sono chiusi.