“Avanti” una nuova associazione culturale

0

Nasce l’associazione culturale “Avanti”, un gruppo composto da giovani neritini che tanto investiranno sulla promozione sociale.

A guidare l’associazione sarà Andrea Presta, 34enne imprenditore neritino. Dinamico, da sempre attivo nel campo dell’associazionismo ed innamorato della sua città.

A fargli da vice sarà Giulio Colazzo che insieme a Lorenzo Dell’Anna (segretario cittadino), al veterano Piero Sansò (tesoriere) ed alla giovanissima Sharon Pantaleo (responsabile organizzativo) farà parte del consiglio direttivo.

Ci teniamo a sottolineare fin da subito – dice il presidente Presta – che nel nostro gruppo non vi sono esponenti politici. Siamo notoriamente vicini al giovane neoassessore Andrea Giuranna e ci rivediamo nel suo dinamismo e nel suo particolare spirito di abnegazione. Ciononostante, l’associazione nasce con il principale scopo della promozione sociale e culturale. In ragione di questo le iniziative saranno messe in atto fin da subito”.

Ci proponiamo di incidere nella vita sociale della nostra Nardò – continua Presta – portando una ulteriore ventata di dinamismo e progresso con tanti volti e teste giovani. Sentiamo di avere tanto da dare alla nostra città e lo daremo”.

Dell’associazione faranno parte tanti ragazzi da tempo vicini al processo di cambiamento che sta interessando Nardò. Particolarmente numerosi questi ultimi comporranno l’assemblea associativa, cuore pulsante del gruppo e vera macchina organizzativa.

Vogliamo collaborare attivamente – dice il responsabile organizzativo Sharon Pantaleo – per disegnare una città sempre più attenta a tutti e soprattutto al passo coi tempi. Attività di promozione sociale, servizi ed iniziative che siano da supporto prima di tutto ai cittadini, e poi perché no anche ai nostri giovani amministratori. Per questo abbiamo scelto persone libere, ambiziose, scevre da interessi personalistici, attive da anni nell’associazionismo”.

In una città che continua a cambiare giorno dopo giorno, lontani da steccati ideologici, tessere di partito e nostalgie lontane anni luce dalla realtà che viviamo – conclude il presidente Presta – saremo una voce costante che rappresenterà la gente qualunque, la gente perbene. Definito ogni aspetto burocratico possiamo dire di essere davvero pronti. Ora possiamo solo crescere ed andare AVANTI!”.

Lascia una risposta