genko
genko
BANNER AGRI SERVICE

Lecce – Furti in appartamento e in un negozio di articoli casalinghi, i Carabinieri operano due arresti

LIfe Sanitaria
42
genko

Indagini serrate da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Lecce contro il fenomeno dei furti in appartamento. Nella mattinata odierna, i Carabinieri del NOR della Compagnia di Lecce, hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misura cautelare personale emessa dal Gip del Tribunale di Lecce, su richiesta della locale Procura della Repubblica. Il provvedimento riguarda un giovane, 26enne salentino, ritenuto presunto responsabile di numerosi furti. Lo stesso, infatti, in più occasioni, dopo essersi introdotto in aree condominiali, si sarebbe impossessato degli sportelli in alluminio posti a chiusura dei contatori del gas. In un caso avrebbe inoltre asportato numerosi infissi in alluminio e tutta la rubinetteria montata nei bagni insistenti presso una piscina comunale. L’ordinanza scaturisce dalle indagini condotte dai militari dell’Arma a seguito delle numerose segnalazioni  ricevute  in  ordine  al  reato  contestato.  Tale  fenomeno,  tra ottobre e novembre 2023, stava interessando tanto l’area del capoluogo salentino quanto i Comuni di Cavallino, Lequile e Galatina. Il disvalore dei gesti, anche contro edifici destinati al pubblico utilizzo, così come le modalità con cui gli stessi sono stati condotti, hanno portato allo sviluppo di un’intensa attività di indagine coordinata dalla locale Procura della Repubblica. L’accurata analisi dei fatti specifici ha permesso la raccolta di fondamentali  elementi  di  colpevolezza  nei  confronti  del  giovane.  Indispensabile  alla  sua individuazione è stato anche l’esame dei filmati delle videocamere presenti nelle zone depredate e le testimonianze raccolte che hanno portato gli investigatori sulle sue tracce. La presenza del 26enne sarebbe  stata  più  volte  videoripresa  nei  pressi  dei  luoghi  depredati  ed  in concomitanza della commissione dei furti. Al termine delle operazioni di polizia, il giovane è stato arrestato e sottoposto alla misura cautelare personale degli arresti domiciliari. Nel corso della scorsa nottata, analoga attività di Polizia Giudiziaria è stata posta in essere dai  Carabinieri  della  Sezione  Radiomobile  della  Compagnia  di  Campi  Salentina  che  hanno arrestato in flagranza un 34enne poiché ritenuto presunto autore di un furto perpetrato all’interno di un negozio di articoli casalinghi. L’immediato intervento dei Carabinieri e la loro celere attività info-investigativa hanno permesso di individuare il giovane salentino quale presunto responsabile dell’azione furtiva. Utili all’individuazione sarebbero state sia le testimonianze di alcuni avventori che le immagini dell’impianto di videosorveglianza. Inoltre, il giovane fermato è stato trovato ancora in possesso del registratore di cassa che è stato quindi recuperato e restituito al responsabile dell’esercizio commerciale.  Al  termine  della  fulminea  attività  di  polizia,  il  giovane  è  stato  arrestato  e  su disposizione del  P.M.  di  turno  presso la  Procura  della  Repubblica  di  Lecce  che conduce  le indagini, sottoposto alla misura cautelare personale degli arresti domiciliari. È importante sottolineare che i rispettivi procedimenti si trovano nella fase preliminare e che l’eventuale colpevolezza degli indagati in ordine al reato contestato, dovrà essere accertata in sede di processo nel contraddittorio tra le parti.

genko gif
LIfe Sanitaria
BANNER AGRI SERVICE