AMMINISTRATIVE GALATONE 2022: CARLO CAMPEGGIO SCEGLIE IL CIVISMO. SARÀ IN CAMPO CON GALATONE PROTAGONISTA

1.720

Io sono convintamente un uomo di centrodestra e continuerò ad esserlo!
Con la coalizione della Dirigente Annamaria Campa ho dialogato per oltre un anno sperando in un cambiamento vero, reale e non di un ritorno al passato.
Da subito sono stato chiaro sul fatto che per fare un buon lavoro ci dovevano essere dei presupposti, dei programmi, delle idee, dei progetti.
Quando ho chiesto di parlare di programmi e progetti mi è stato ripetutamente risposto che i programmi sono relativi, l’unico e solo obiettivo è quello di ‘mandare a casa Filoni, poi si vedrà!’
Un calderone di persone con pensieri completamente differenti tra loro, senza progetti e senza idea di futuro; persone che notoriamente non hanno mai nutrito simpatia gli uni per gli altri, che nel corso della loro storia politica sono stati avversari e sgambettatori seriali, oggi improvvisamente riuniti dalla comune idea di dover sostituire l’Amministrazione della città.

La coalizione che si presenta oggi con alla guida la Dirigente Annamaria Campa sta imbarcando di tutto: destra, centrodestra, sinistra, centrosinistra, delusi, illusi e disillusi… Tutti con un comune obiettivo: sostituirsi ad un percorso politico già iniziato.
Da questa gente bisogna prendere lezioni di ideologia politica? Di coerenza? Ma fatemi il piacere…
Con loro non c’ero 5 anni fa, non ci sarò nemmeno oggi!
Dopo un letargo durato 5 anni, dopo 5 anni di silenzio assoluto, di totale assenza politica in consiglio comunale e relative commissioni; si risvegliano e si RI-propongono alla città travestiti da pecorelle candide ed illibate, una scena che avrei preferito non vedere, in nome di un disegno nuovo ed entusiasmante che francamente non riesco ad afferrare…
E poi? Quando vinceranno? Quanto dureranno? Visto che non si riusciva a trovare un Sindaco, riusciranno almeno ad accordarsi sui temi? Sulla progettazione? Sulle poltrone?
Giochi politici già scritti e destinati a farci perdere tempo e terreno sulle programmazioni già in essere.
Altresì mi chiedo se sia giusto, in nome di un’ideologia politica tornare indietro di ben 10 anni con persone che vogliono ritornare in auge per il bene di chissà chi…
‘Io non ci sto!!!’ (cit.)
Basta leggere le carte per comprendere che Flavio e la sua squadra, in questi anni sicuramente non semplici, hanno lavorato per ricongiungere i cocci e risanare i conti di questo paese; ora è il momento di lavorare, non si può più perdere del tempo, ‘sostituire’ questa amministrazione e sentirsi nuovamente dire ‘è colpa di quelli di prima!’, ora Flavio non ha più alibi, i conti sistemati, i progetti finanziati, il PNRR alle porte: continua la tua opera al fine di dare una svolta definitiva alla nostra amata città.
Con entusiasmo e determinazione prendo parte attiva a questa tornata elettorale, perché bisogna rappresentare un popolo che non si riconosce nel centro sinistra, ma ha il diritto sacrosanto di essere rappresentato nell’assise comunale e non essere solo chiamato in causa al momento del voto, perché, caro ‘pseudo-centro-destra galatonese’ vorrei ricordarti che quella parte politica della città che vi ha votati, non ha avuto alcuna rappresentanza, eravate chiamati a dare conto per senso di responsabilità e di rispetto, quello stesso rispetto che si deve agli elettori, che evidentemente vi è sconosciuto…
Allora a voi ‘nuova coalizione con vecchi partecipanti’ che vi ricordate a cadenza di lustro, che esiste Galatone, mettetevi in coda, il vs turno é saltato 5 anni or sono e non é piú tempo per voi…
Flavio!!! Per conto mio DEVI rimanere dove sei!!! Ti aiuteremo a completare l’opera iniziata 5 anni fa!!!
Nella speranza che sia leale e partecipata auguro a tutti una Buona campagna elettorale!!!
Ovviamente, votate e fate votare Carlo Campeggio!!! 😉