- Advertisement -
Home In Evidenza Venerdi 17:io sono Siciliano e sono il mago di Nardò "Sim-sala-bim!"

Venerdi 17:io sono Siciliano e sono il mago di Nardò “Sim-sala-bim!”

- Advertisement -

Io sono Siciliano e sono il mago di Nardò “Sim-sala-bim!”

Dopo la nota stampa apparsa sulle nostre pagine virtuali di Agorà notizia, inviataci da “Officina Cittadina, abbiamo letto l’intervento su un post del giovane Consigliere Siciliano, dove risponde alle esatte considerazioni portate alla luce dall’associazione neretina. link:Scoppolone di umiltà al giovane Lorenzo Siciliano
Ed ecco che dal cilindro escono come al solito “puttanate”. Lorenzino non perde occasione di collezionare l’ennesimo trofeo come primo classificato alle brutte figure giornaliere.
Egli afferma che:
“Da un accertamento che ho fatto presso gli uffici del settore welfare e servizi sociali, ho riscontrato che l’erogazione dei buoni avviene in base all’ordine cronologico di presentazione delle istanze. E ad oggi sono diversi i beneficiari a cui è già stato consegnato il buono di cui hanno diritto. Gli uffici sono a lavoro per evadere tutte le richieste pervenute (circa 700 ad oggi)”.

Sicuri delle sue castronerie giornaliere, abbiamo voluto indagare personalmente. Ci siamo messi in contatto con l’Assessore ai servizi sociali, Maria Grazia Sodero, che smentisce categoricamente quanto affermato da Siciliano Junior, infatti precisa che sarebbero “oltre 1200” ( dato rilevato Ieri) già le domande presentate e portate a termine, quindi mente sapendo di mentire? Negli anni siamo stati costretti a scandagliare, con le dovute cautele, ogni sua sillaba dek giovane rampollo e novantanove su cento ci siamo dovuti prendere la briga di interpretare i suoi comunicati, rovesciando la medaglia dal lato della “croce”.
Il cilindro magico ormai è il suo fido compagno, un tocco di bacchetta, una famosa formuletta “Sim-sala-bim” e la puttanata è servita.

Siamo sicurissimi che questo nostro pensiero giungerà al caro Lorenzino pochissimi secondi dopo la nostra pubblicazione, come già noto, servendosi di qualche amico fidato per raggiungere le nostre pagine e monitorarle, quindi lo invitiamo a non sparare, come suo solito, numeri che potrebbero essere errati o inesistenti.
Rivolgendoci invece al resto degli amici Consiglieri di minoranza, vorremmo capire quale iniziative vorranno intraprendere per evitare altre e non ultime brutte figure, che di riflesso “cadono” anche Sul loro impegno politico. Come sempre siamo sempre pronti a dare spazio alla replica. Buon venerdi 17

Da leggere

IL CASO BIBLIOTECA SI SCATENA SUI SOCIAL: MAURO MARINO, NO ALLA CHIUSURA DELL’EX-CRSEC

Nardò è la seconda città del Salento. Città bella con una grande storia, un bellissimo e sontuoso borgo antico testimone di un passato nobile...
- Advertisement -

PAOLA MITA: “SONO FINTI RIVOLUZIONARI SENZA STORIA”

La giustificazione dell Assessore Tollemeto è una pezza messa male e cucita peggio! Quanto tempo ci vorrà prima che si realizzi quanto voluto dall’amministrazione? E...

“NON CHIUDIAMO UNA BIBLIOTECA, MA VOGLIAMO UN POLO BIBLIOTECARIO UNICO”

“Chi dice che l’amministrazione comunale voglia chiudere una biblioteca, si sbaglia di grosso. Al contrario l'amministrazione vuole dotare Nardò di un polo bibliotecario moderno,...

LORENZO SICILIANO: MELLONE ASFALTA LA CULTURA

Il sindaco chiude la biblioteca e non dice perché. Il Centro Servizi Culturali e Bibliotecari, nota e amata biblioteca che dimora da decenni a Nardò,...

Notizie correlate

IL CASO BIBLIOTECA SI SCATENA SUI SOCIAL: MAURO MARINO, NO ALLA CHIUSURA DELL’EX-CRSEC

Nardò è la seconda città del Salento. Città bella con una grande storia, un bellissimo e sontuoso borgo antico testimone di un passato nobile...

PAOLA MITA: “SONO FINTI RIVOLUZIONARI SENZA STORIA”

La giustificazione dell Assessore Tollemeto è una pezza messa male e cucita peggio! Quanto tempo ci vorrà prima che si realizzi quanto voluto dall’amministrazione? E...

“NON CHIUDIAMO UNA BIBLIOTECA, MA VOGLIAMO UN POLO BIBLIOTECARIO UNICO”

“Chi dice che l’amministrazione comunale voglia chiudere una biblioteca, si sbaglia di grosso. Al contrario l'amministrazione vuole dotare Nardò di un polo bibliotecario moderno,...

LORENZO SICILIANO: MELLONE ASFALTA LA CULTURA

Il sindaco chiude la biblioteca e non dice perché. Il Centro Servizi Culturali e Bibliotecari, nota e amata biblioteca che dimora da decenni a Nardò,...

Leo: grazie all’impegno di ulteriori 20 milioni di euro, garantita la continuità delle attività tra il vecchio e il nuovo programma Garanzia Giovani

“Grazie ad un ulteriore impegno pari a 20 milioni di euro e grazie alla proroga delle attività fino al 15 maggio 2021, abbiamo garantito...
- Advertisement -