- Advertisement -
Home Politica MELLONE SFRATTA ANCHE LA PROLOCO DI BONCORE. E' IL VERGOGNOSO EPILOGO DI...

MELLONE SFRATTA ANCHE LA PROLOCO DI BONCORE. E’ IL VERGOGNOSO EPILOGO DI UNA GESTIONE DISASTROSA DELLA FRAZIONE

- Advertisement -

“È l’epilogo della vergogna!

Non abbiamo parole per definire questo atto. Proviamo solo un senso di profonda indignazione.

Il Sindaco della Città di Nardò sfratta dalla storica sede la Pro Loco Boncore Arneo.

E lo fa dopo che la stessa ProLoco ha ospitato i genitori degli alunni di Boncore che in maniera sacrosanta portavano avanti una battaglia per il riconoscimento di un loro diritto e dei loro figli, quale il servizio di trasporto pubblico scolastico. 
Lo fa nello stesso giorno (lunedì 18) in cui le madri dei piccoli alunni della frazione si recano a Nardò, in Municipio, per far sentire in maniera diretta la loro voce. 
Lo fa demandando al dirigente da lui nominato la firma del provvedimento. 
Lo fa perché, molto probabilmente, la colpa della gente di Boncore, della ProLoco e di chi la guida è stata quella di chiedere sostegno per la loro battaglia di civiltà alla parte politica “sbagliata”, a quella a lui avversa.

In questo momento non solo siamo vicini alla pro loco, alla quale offriremo tutta la nostra collaborazione per trovare una nuova sede, a chi in questi anni ha fatto tanto per tenere alto il nome di quel sodalizio che non può e non deve tramontare, ma siamo profondamente amareggiati. 
Perché tutto questo non è Politica, non è amministrazione, non è buon governo, men che meno rispetto delle persone e delle loro storie. 
È solo vergognosa sete di vendetta di un Sindaco sceriffo che crede, con questi colpi di mano, di far paura a chi non è, più che legittimamente, dalla sua parte.”

La Segreteria Cittadina del Partito Democratico

I Consiglieri Comunali

Lorenzo Siciliano

Daniele Piccione

Da leggere

BIBLIOTECA, BACCASSINO GLIELE CANTA A MELLONE

Dico sempre che un artista non dove schierarsi politicamente perché deve essere sempre libero di dire la sua senza vincoli di parte. Deve andare...
- Advertisement -

IL CASO BIBLIOTECA SI SCATENA SUI SOCIAL: MAURO MARINO, NO ALLA CHIUSURA DELL’EX-CRSEC

Nardò è la seconda città del Salento. Città bella con una grande storia, un bellissimo e sontuoso borgo antico testimone di un passato nobile...

PAOLA MITA: “SONO FINTI RIVOLUZIONARI SENZA STORIA”

La giustificazione dell Assessore Tollemeto è una pezza messa male e cucita peggio! Quanto tempo ci vorrà prima che si realizzi quanto voluto dall’amministrazione? E...

“NON CHIUDIAMO UNA BIBLIOTECA, MA VOGLIAMO UN POLO BIBLIOTECARIO UNICO”

“Chi dice che l’amministrazione comunale voglia chiudere una biblioteca, si sbaglia di grosso. Al contrario l'amministrazione vuole dotare Nardò di un polo bibliotecario moderno,...

Notizie correlate

BIBLIOTECA, BACCASSINO GLIELE CANTA A MELLONE

Dico sempre che un artista non dove schierarsi politicamente perché deve essere sempre libero di dire la sua senza vincoli di parte. Deve andare...

IL CASO BIBLIOTECA SI SCATENA SUI SOCIAL: MAURO MARINO, NO ALLA CHIUSURA DELL’EX-CRSEC

Nardò è la seconda città del Salento. Città bella con una grande storia, un bellissimo e sontuoso borgo antico testimone di un passato nobile...

PAOLA MITA: “SONO FINTI RIVOLUZIONARI SENZA STORIA”

La giustificazione dell Assessore Tollemeto è una pezza messa male e cucita peggio! Quanto tempo ci vorrà prima che si realizzi quanto voluto dall’amministrazione? E...

“NON CHIUDIAMO UNA BIBLIOTECA, MA VOGLIAMO UN POLO BIBLIOTECARIO UNICO”

“Chi dice che l’amministrazione comunale voglia chiudere una biblioteca, si sbaglia di grosso. Al contrario l'amministrazione vuole dotare Nardò di un polo bibliotecario moderno,...

LORENZO SICILIANO: MELLONE ASFALTA LA CULTURA

Il sindaco chiude la biblioteca e non dice perché. Il Centro Servizi Culturali e Bibliotecari, nota e amata biblioteca che dimora da decenni a Nardò,...
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui