- Advertisement -
Home In Evidenza LECCE, Gigi De Leo -Voce Popolare: "Caro Sindaco, la tecnologia 5G è...

LECCE, Gigi De Leo -Voce Popolare: “Caro Sindaco, la tecnologia 5G è molto pericolosa”

- Advertisement -

Che il Sindaco di Lecce non abbia avvertito la sensibilità di chiedere al Consiglio Comunale il parere sulla opportunità o meno di installare in città le antenne 5G, prima ancora di ufficializzare via Facebook la sua personale decisione:” non intendo assecondare preoccupazioni infondate”, la dice lunga sul concetto che ha non certo democratico delle istituzioni. Un Sindaco che si rispetti, prima ancora di adottare qualsiasi provvedimento, dovrebbe fare tesoro della frase di Cartesio quando afferma : “dubium sapientiae initium ” il dubbio è l’inizio della saggezza. Dovrebbe domandarsi, oggi, su quali certezze ha basato il suo convincimento nel voler applicare la tecnologia 5G dopo che da più parti sono stati sollevati i pericoli che questa comporta per la salute dei cittadini? La tecnologia 5G è pericola e ciò spiega perché la stragrande dei Sindaci dei Comuni della nostra Provincia hanno detto NO all’installazione. A supporto della sua scelta avesse almeno presentato uno studio elaborato dai suoi consulenti per giustificarla, invece nulla di tutto questo, a riprova che ci troviamo dinanzi ad una persona che crede di essere stata investita dalla divina provvidenza e non per volontà del popolo, al quale deve rendere conto delle sue azioni amministrative. Eppure, non ha agito così quando si è trattato di decidere sul progetto MetApulia. In quella circostanza, non è mia intenzione ripercorrere i vari passaggi amministrativi che hanno caratterizzato la pratica in questione, ha fondato il suo ragionamento sul principio di PRECAUZIONE, nonostante che il progetto avesse ottenuto il parere positivo e di compatibilità ambientale da parte degli enti scientifici preposti, come Arpa, Asl, Asi, VV.FF. e servizio paesaggistico Regionale. Pertanto, ancorché i pareri fossero stati tutti positivi, la maggioranza consiliare espresse il giudizio negativo sul principio di PRECAUZIONE. Una domanda mi viene spontanea: perché ieri è prevalso il principio della PRECAUZIONE e in questa circostanza tale principio non ha avuto ragione d’essere? Giova ricordare al Sindaco che i tre pilastri fondamentali su cui si basa l’applicazione del principio di PRECAUZIONE sono l’incertezza scientifica, il rischio potenziale e plausibile e il danno eventuale. Che siano stati questi elementi a convincere la maggioranza a dare il diniego, oppure che siano stati altri fattori a noi non è dato sapere, diversamente mi risulterebbero incomprensibili i motivi che hanno portato i vari enti a dare parere positivo sul progetto MetApulia con il rischio di aver dichiarato il falso. La linearità di un comportamento amministrativo si misura dalla applicazione degli stessi principi in tutti le questioni. Sorge spontaneo il dubbio : perché il principio di PRECAUZIONE è risultato fondamentale per MetApilia e non per la tecnologia 5G? Il nostro grande poeta e scrittore Alessandro Manzoni diceva : ” è men male l’agitarsi nel dubbio, che il riposare nell’errore”. Caro Sindaco, non trattare i cittadini leccesi da sudditi; la città di Lecce ha una coscienza civica e saprà al momento opportuno valutare e operare le scelte migliori. Movimento Politico-Culturale

“Voce Popolare” Il Coordinatore Provinciale Gigi De Leo

Da leggere

COMMISSIONE CONTROLLO, ANCORA UNA VOLTA ASSENTI MELLONE, LA MAGGIORANZA E I DIRIGENTI COMUNALI

Nota stampa della commissione consiliare di controllo e garanzia guidata dal Consigliere Comunale Lorenzo Siciliano 27/11/2020 Si è riunita questa mattina alle 12.15 in modalità...
- Advertisement -

DOPO LA NOSTRA SEGNALAZIONE, RIPULITA LA CIRCONVALLAZIONE DI NARDÒ

Segnalazione andata a buon fine quella pubblicata circa una ventina di giorni fa dalle pagine di AgoràNotizia.it. Una segnalazione "scovata" sui social grazie alla pubblicazione...

NUOVE OMBRE SULLA GESTIONE DEGLI ALLOGGI POPOLARI. LA PROCURA ACCENDA UN FARO QUANTO PRIMA

NOTA STAMPA CONSIGLIERI COMUNALI DI MINORANZA Lorenzo Siciliano, Daniele Piccione, Roberto My , Paolo Arturo Maccagnano "Le ombre pesanti sulla gestione degli alloggi popolari non sono...

Il 2020 si chiude con un grande riconoscimento per il Team Galeone Calignano e per i suoi ragazzi.

La FIDS/CONI nell'impossibilità di organizzare in presenza,per le norme di contenimento del covid, ha comunque premiato con LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEI CAMPIONI tutti...

Notizie correlate

COMMISSIONE CONTROLLO, ANCORA UNA VOLTA ASSENTI MELLONE, LA MAGGIORANZA E I DIRIGENTI COMUNALI

Nota stampa della commissione consiliare di controllo e garanzia guidata dal Consigliere Comunale Lorenzo Siciliano 27/11/2020 Si è riunita questa mattina alle 12.15 in modalità...

DOPO LA NOSTRA SEGNALAZIONE, RIPULITA LA CIRCONVALLAZIONE DI NARDÒ

Segnalazione andata a buon fine quella pubblicata circa una ventina di giorni fa dalle pagine di AgoràNotizia.it. Una segnalazione "scovata" sui social grazie alla pubblicazione...

NUOVE OMBRE SULLA GESTIONE DEGLI ALLOGGI POPOLARI. LA PROCURA ACCENDA UN FARO QUANTO PRIMA

NOTA STAMPA CONSIGLIERI COMUNALI DI MINORANZA Lorenzo Siciliano, Daniele Piccione, Roberto My , Paolo Arturo Maccagnano "Le ombre pesanti sulla gestione degli alloggi popolari non sono...

Il 2020 si chiude con un grande riconoscimento per il Team Galeone Calignano e per i suoi ragazzi.

La FIDS/CONI nell'impossibilità di organizzare in presenza,per le norme di contenimento del covid, ha comunque premiato con LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEI CAMPIONI tutti...

L’ARCHITETTURA E LA LUCE: IL CASO DI PIAZZA SALANDRA A NARDÒ

DI Francesco Metafune, Gloria Crisogianni laureandi in Architettura presso il Politecnico di Milano e Torino Siamo ormai arrivati nel pieno del periodo natalizio e le...
- Advertisement -