Cronaca

LINGUAGGIO “PREOCCUPANTE E VIOLENTO”? NO, NORMALE SCONTRO POLITICO

Nuova vittoria giudiziaria per Mellone: il Consiglio Distrettuale di Disciplina degli Avvocati archivia un esposto contro il primo cittadino presentato da Moira Epifani nel 2018

«Infondatezza della notizia di illecito disciplinare». A poche ore dall’archiviazione dell’inchiesta per abuso d’ufficio a carico di sindaco e giunta per la vicenda dell’illuminazione votiva cimiteriale, per il primo cittadino di Nardò arriva un’altra buona notizia. Il Consiglio Distrettuale di Disciplina degli Avvocati infatti ha deliberato all’unanimità l’archiviazione di un esposto che l’associazione “Avvocati dei Consumatori” di Nardò aveva presentato nel marzo 2018 contro il sindaco di Nardò.
Mellone e un suo alleato politico, Vincenzo Renna, entrambi avvocati, erano finiti nel mirino dell’associazione, rappresentata da Moira Epifani, perché accusati da quest’ultima di essere causa di “segnalazioni di innumerevoli utenti e cittadini che si dicono preoccupati della scelta espressiva di linguaggio” di Sindaco e altri componenti della maggioranza del governo cittadino.
Mellone, facendo rilevare all’organismo disciplinare che l’intera questione andava collocata in ambito di scontro politico, chiese l’archiviazione del procedimento.
Che quasi due anni dopo è arrivata, inquadrando l’intera vicenda in ambito estraneo all’Organo Disciplinare. «Emerge chiaro che alcun richiamo deontologico – recita la comunicazione di archiviazione – possa essere mosso agli avvocati Mellone e Renna».

Back to top button
Close