NardòTerritorio

L’ARCHITETTO BRUNO CAPUZZELLO, RESPONSABILE TERRITORIO E AMBIENTE DI OFFICINA CITTADINA, DICHIARA: NO AL MEGAIMPIANTO FOTOVOLTAICO PREVISTO DAL “PROGETTO PSAIER”

Il territorio è un bene naturale che la mano dell’uomo può rendere piacevolmente usufruibile oppure pericoloso e inospitale: In Italia consumiamo più di 8 metri quadrati di suolo naturale ed agricolo AL SECONDO.

La Puglia ha il triste primato nazionale per il consumo di suolo: a causa di nuove coperture artificiali, nel 2018 sono stati consumati oltre 40.000 ettari… che attestano una sovraurbanizzazione in atto, spregiudicata e senza limiti, rapida ed inesorabile, dai costi naturali ed economici non più sopportabili (report I.S.P.R.A.). In questa tragica prospettiva si inserisce il progetto, riguardante la nostra Nardò, “Psaier”, che riguarda circa 61 ettari di suolo agricolo, nelle vicinanze della “Masseria Donna Aurelia”, sui quali si vorrebbe realizzare un impianto fotovoltaico di potenza complessiva pari a 46,615 MW, presentato dalla Società Tecno.energy s.r.l. di Bressanone.

Appare scontata la negatività impattante di questo parco fotovoltaico che consumerà ed impermeabilizzerà il suolo sino a farlo morire. Noi di Officina Cittadina ci opponiamo e ci opporremo a questo vero e proprio stupro del nostro territorio ed impediremo che CENTOMILA PANNELLI soffochino irrimediabilmente il respiro della nostra terra, deturpando la bellezza del paesaggio donatoci da Madre Natura. 

Lotteremo e collaboreremo con quanti hanno la consapevolezza che è in bilico la stessa possibilità di una crescita sostanziale ed equilibrata, per impedire lo scadimento qualitativo del territorio rurale.
Lotteremo e collaboreremo con chiunque per fermare chi ha deciso che la nostra terra debba essere una colonia energetica di altri, visto che la nostra regione produce già un 90% di energia superiore al nostro fabbisogno.
Lotteremo e ci muoveremo per impedire questo orrore e qualsiasi altro impatto ambientale mostruoso, nella prospettiva di fermare PER SEMPRE il consumo di nuovo territorio. Noi di Officina Cittadina ci siamo e ci saremo! Arch. Bruno Capuzzello Responsabile Territorio e Ambiente – Officina Cittadina

Back to top button
Close