Cronaca

Arresto lampo da parte degli uomini del commisariato neritino

Gli agenti della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di P.S. di Nardò, al termine di un’attività controllo del territorio  e di Polizia Giudiziaria finalizzata alla repressione mirata al contrasto dei fenomeni di c.d. criminalità predatoria, in particolare furti in danno di abitazioni ed esercizi commerciali, hanno tratto in arresto, nella flagranza di reato, un neritino.

Si tratta di G. D. P., di anni 25, resosi responsabile, in concorso con altro individuo ancora in via di identificazione, del reato di furto aggravato in danno dell’esercizio commerciale “NERETUM”, un panificio sito a Nardò, in via della Libertà, nonché per la ricettazione del veicolo del tipo motoape utilizzato per commettere il furto in questione e il tentato furto di altro veicolo dello stesso tipo, parcheggiato poco distante.

In particolare, gli agenti della Squadra di P.G. del Commissariato di P.S. di Nardò, attraverso le immagini tratte dal sistema di video sorveglianza del predetto esercizio commerciale, riuscivano ad individuare il veicolo utilizzato da due autori  del furto in danno del panificio in questione, poi rinvenuto poco distante e risultato a sua volta oggetto di furto. Le indagini effettuate nell’immediatezza dei fatti, permettevano agli investigatori di risalire al De Paola, già sospettato di aver preso parte ad alcuni dei numerosi reati patrimoniali in danno di esercizi commerciali neretini che negli ultimi tempi avevano destato preoccupazione nell’opinione pubblica locale.

Gli agenti procedevano alla perquisizione dell’abitazione del giovane, rinvenendo, all’interno della stessa, indumenti ed altro materiale che, insieme ad altri elementi investigativi, lo collegavano incontrovertibilmente sia ai  reati commessi nella notte appena trascorsa che ad altri fatti  dello stesso tenore avvenuti nei giorni precedenti nello stesso territorio.

Per tale ragione, De Paola veniva altresì denunciato anche per i reati di danneggiamento seguito da incendio di un’autovettura Opel Corsa avvenuto in data 27.5.2019, per i furti aggravati in danno della pescheria “La Navetta” avvenuti in data 14 e 25.9.2019, per il furto aggravato in danno di uno Studio Tecnico avvenuto in data 10.10.2019, per il furto aggravato in danno dell’esercizio commerciale “Ipermoda” del 23.10.2019 ed altro.

Al termine dell’attività di indagine, l’uomo è stato trasferito nella Casa Circondariale di Lecce Borgo San Nicola.

Back to top button
Close