AgoràNotizia

ATTI DI VANDALISMO SUI MEZZI SCUOLABUS: ANCORA ACCUSE AL VETRIOLO DEL PRIMO CITTADINO

Questa notte  gli scuolabus dei piccoli neritini sono stati presi di mira da ignoti.
Una forma di “arte” che tasta il polso e libera la fantasia di gentaglia che, per affogare probabilmente limiti esistenziali, pensa bene di imbrattare “strumenti” importanti e indispensabili della nostra città.

Ancora un attacco  frontale da parte del primo cittadino, le sue esternazioni al vetriolo oggi sono toccate  a presunti carrozzieri “amici degli amici”, che in altri tempi si  sarrebbero arricchiti  incassando ingenti somme di denaro a discapito della collettività.
Accuse ben definite i cui destinatari potrebbero essere i Sindaci che lo hanno preceduto, ossia in ordine temporale, Rino Dell’Anna, Marcello Risi, Antonio Vaglio.
Le parole di Mellone sono inequivocabili,  non lasciano spazio a dubbi.
Si tratterebbe, se corrispondesse al vero, di un atto grave . Chi degli ex sindaci si sarebbe potuto macchiare di tale infamia?

Di quale carrozziere si tratterebbe?

Invitiamo  Rino Dell’Anna,  Marcello Risi e Antonio Vaglio a chiarire le loro posizioni in merito alle gravi accuse .
Il silenzio, in casi come questo, non paga e potrebbe essere inteso come ammissione di responsabilitá.

Ora attendiamo fiduciosi  che vengano assicurati al più  presto alla giustizia questi “artisti”  che nulla hanno a che vedere con il bello dell’arte e soprattutto  restiamo in attesa degli interventi dei tre  protagonisti che  hanno preceduto il primo cittadino, chiamati in causa con accuse “mirate”, ma come sempre senza nomi e fatti circostanziati preservando come al solito il dubbio di chi potrebbe essere l’accusato.

Related Articles