AmbienteNardòTerritorio

CAOS RIFIUTI : MELLONE DEVE SPIEGAZIONI ALLA CITTÀ

Dalle cronache dei giornali e dalle proteste cittadine esce un quadro che a dir poco desolante è solo puro eufemismo.

La città è sommersa dai rifiuti e questo è sotto gli occhi di tutti. Strade sporche, cumuli di sporco qua e là che rimangono all’aria aperta per giorni interi, lasciano capire come il servizio di raccolta, sul territorio, non sia certamente dei migliori.

Ed è inutile che i blog e la carta stampata vicina all’amministrazione cerchino inutilmente di arrampicarsi sugli specchi nell’illusorio tentativo di deviare le responsabilità di questo evidente disservizio sulle cattive abitudini dei cittadini e dei turisti definiti, spesso a torto, sporcaccioni.

Se questo termine può essere vero in parte non è possibile trasferire tutte le colpe sui pochi che non rispettano l’ambiente negando ciò che lampante: le cartacce e i rifiuti di ogni genere rimangono sulle strade e sui marciapiedi per intere giornate ed è facile capire che da quei posti non è passato alcun operatore per pulire, le foto dei residenti ne danno conferma e non è possibile che si affermi il contrario.

Il servizio non funziona correttamente! Possiamo chiedere chi sono gli incaricati che dovrebbero controllare il rispetto delle previsioni del disciplinare d’appalto? Questo in virtù della tanta decantata “Trasparenza” voluta dal sindaco in campagna elettorale. Ancora, perchè non viene rimosso dall’incarico l’assessore all’ambiente per manifesta “lentezza” nell’espletare i propri compiti? Eppure ricordiamo che questa motivazione era stata abbondantemente valida per mettere fuori dalla porta l’ormai ex assessore Graziano De Tuglie.

Cosa frena il Sindaco Mellone per riservare lo stesso trattamento a Mino Natalizio? Eppure le mancanze e i ritardi sono più evidenti in questo caso specifico che in quello che ha causato l’allontanamento del “vecchio” assessore. Come mai questa disparità di trattamento? Perchè questi privilegi non dovuti? Chi è delegato a guidare un settore amministrativo deve garantire efficienza e funzionalità altrimenti deve essere sostituito, non sono posizioni che vengono assegnate per diritto di discendenza ma per capacità operative dimostrate con i fatti e non con le parole.

Nardò lo chiede, i turisti vogliono capire! Sindaco Mellone è ora di dare delle risposte basta con la propaganda ! La gente è stanca delle chiacchiere, i comunicati dei soliti noti non producono alcun effetto sui cittadini che hanno toccato con mano il vero, catastrofico, “CAMBIAMENTO”!

Back to top button
Close