NardòTerritorio

Non dobbiamo temere la morte Oltre la vita rivedremo chi abbiamo amato.Ciao Don Antonio

Dopo una lenta agonia, si è spento all’età di 100 anni Mons. Rizzello Antonio Fortunato, presbitero della Diocesi di Nardò – Gallipoli. I funerali saranno oggi, domenica 7 luglio 2019, alle ore 17.00, presso la Chiesa del Carmine a Nardò, dove la salma sarà traslata intorno alle ore 9.30 di questa mattina.

Don Antonio è nato a Galatone il 23 aprile 1919. Dopo aver frequentato il Seminario Vescovile di Nardò, prosegue gli studi presso il Seminario Regionale di Molfetta, concludendo la formazione al sacerdozio presso il Seminario Regionale di Viterbo. Viene ordinato diacono il 13 agosto 1944 e sacerdote il 23 dicembre 1944 da Mons. Gennaro Fenizia.

Appena ordinato, don Antonio viene nominato educatore presso il Seminario Vescovile di Nardò (1944-1945). Successivamente è inviato a Galatone come Vicario Cooperatore (1945-1947) e successivamente segretario personale di Mons. Fenizia (1947-1948). Negli anni successivi don Antonio ha svolto il ministero di Rettore del Seminario Vescovile di Nardò (1948-1949); Direttore dei Ritiri di Perseveranza (1948-1952); di Assistente delle operaie cattoliche (1948-1954); Assistente Diocesano G.I.A.C. (1948-1949); Delegato Vescovile di A.C.I (1948-1952); Assistente Diocesano Uomini A.C. (1948-1952); Assistente Diocesano G.F. di A.C. (1952-1967).

Dal 1949 al 1997 don Antonio è stato Parroco della Parrocchia Beata Vergine Marina del Carmine di Nardò, realtà dove per ben 48 anni ha profuso senza risparmio tutte le sue energie pastorali, incentivando la formazione del laicato e curando con particolare cura le vocazioni al sacerdozio.

È stato più volte Vicario Foraneo di Nardò e membro del Collegio dei Consultori, del Consiglio Presbiterale e del Consiglio Pastorale Diocesano. È stato anche membro della Commissione Diocesana per l’Edilizia di Culto. Nel 1969 è omaggiato con l’onorificenza pontificia di Cappellano di Sua Santità. Dal 1951 è Canonico Onorario del Capitolo Cattedrale di Nardò e dal 1997, al termine del ministero di parroco, è nominato Canonico effettivo del Capitolo con il titolo di San Paolo Apostolo.

Lo scorso 23 aprile, Mons. Fernando Filograna, insieme a una piccola rappresentanza del presbiterio diocesano, si è recato presso la sua abitazione personale nella quale ha reso grazie al Signore con la celebrazione eucaristica per i 100 anni di vita di don Antonio.

Da diversi anni don Antonio ha smesso di celebrare l’Eucaristica, ricevendo però la comunione ogni domenica in casa. Nell’ultimo periodo le sue condizioni di salute sono peggiorate. Assistito dall’affetto e dalla vicinanza dei suoi cari, don Antonio ha compiuto il suo passaggio continuando ad affidarsi come sua abitudine alla Vergine Maria, Madre premurosa che come lui ha confessato gli è stata vicino in tutti gli anni di vita sacerdotale.

Il vescovo Fernando, che il 23 aprile scorso aveva concelebrato l’Eucaristia per i 100 anni di vita di don Antonio nella sua abitazione privata, si trova in questi giorni a Lisieux, in Francia, in pellegrinaggio con un gruppo di presbiteri della nostra chiesa locale. Dalla patria di Santa Teresina, partecipa a questo dolore e assicura la sua preghiera per don Antonio e per tutti i suoi carissimi parenti che lo hanno accompagnato lungo il percorso della vita, specialmente nel periodo della sofferenza e della prova.

.

Back to top button
Close