Home / Ambiente / Galatone: Il primo cittadino non si accontenta di promesse di comodo. la sua è battaglia aperta

Galatone: Il primo cittadino non si accontenta di promesse di comodo. la sua è battaglia aperta

Dopo la richiesta di incontro formulata al direttore AGER, Avv. Grandaliano, il Comune di Galatone è stato convocato dallo stesso per oggi alle ore 15 presso la sede di Bari.
Durante l’incontro, il Sindaco di Galatone ha ribadito fermamente le posizioni espresse nell’assemblea spontanea dei Sindaci tenutasi ieri, presso l’Aula Consiliare del Comune di Galatone, rimarcando quanto stabilito, concordato e sottoscritto da tutti i sindaci presenti.
Relativamente al punto dell’assorbimento dei maggiori costi di conferimento, lievitati da €/ton 115 a €/ton 170, si è ricevuta massima rassicurazione, sia da parte del direttore AGER che da parte della Regione Puglia, che tali maggiori oneri saranno coperti con fondi regionali, quindi non graveranno sulle tasche dei cittadini.
ln merito al problema specifico del centro di trasferenza previsto nel territorio del Comune di Galatone si sono sottoposte all’attenzione del direttore AGER le problematiche su cui occorre trovare necessariamente ed urgentemente una soluzione:
1. Il delicato impatto sulla viabilità della S.P. 47 Galatone – Galatina, snodo fondamentale per il collegamento tra i vari centri abitati della zona;
2. Il grave problema ambientale riguardo le forti emissioni odorigene, tenuto anche conto dell’approssimarsi della stagione estiva.
Per queste ragioni, il Sindaco ha fortemente ribadito che, se non verrà trovata una rapida soluzione al problema, sarà costretto a procedere d’ufficio all’immediata chiusura dell’impianto, per motivi di igiene pubblica e sicurezza ambientale.
La proposta ricevuta dal direttore AGER è che i singoli ARO, con particolare riferimento al 7, 8 e 11, si attrezzino ognuno di un centro di trasferenza all’interno del proprio territorio di competenza, eseguito con ordinanza ex art. 191 del Codice dell’Ambiente su un’area individuata ad hoc.
A questo proposito i Presidenti delle succitate ARO sono stati prontamente contattati ed invitati a partecipare ad un incontro, in programma nella mattinata di domani, per esprimere i loro pareri e giudizi.
Nel caso in cui tale incontro non porti ad una soluzione immediata del problema il Sindaco del Comune di Galatone eseguirà ogni azione necessaria per la tutela dell’ambiente, della sicurezza e dell’incolumità dei propri cittadini.
Relativamente, invece, alla realizzazione di un impianto di compostaggio pubblico, che serva esclusivamente l’ARO 6, evitando così costi di trasporto e di conferimento presso altri impianti, il direttore AGER si è detto disponibile a ricevere delle proposte che possano venire incontro a tali esigenze e, pertanto, si sottoporrà questa tematica durante la prossima assemblea dell’ARO con la speranza che possa trovare condivisione da parte di tutti i Comuni aderenti alla stessa ARO.

L’Amministrazione Comunale

Autore Articolo Redazione