Home / Ambiente / Galatone:Un sindaco pronto a tutto per il bene della sua Città

Galatone:Un sindaco pronto a tutto per il bene della sua Città

Galatone-Il Sindaco del Comune di Galatone ha convocato, questa mattina presso l’aula consiliare, una riunione dei sindaci dell’ARO LE 6. In questa riunione sono intervenuti personalmente, o a mezzo di un proprio rappresentante, i Comuni di TUGLIE, ALEZIO, SANNICOLA, COLLEPASSO, ARADEO, NEVIANO, NARDO’ e SECLI’.

I rappresentanti di queste comunità hanno stigmatizzato la disposizione del DG AGER Grandaliano, con la quale si è disposto che, in via di urgenza, a decorrere dal 03.06.2019 e sino al 28.09.2019, la FORSU delle ARO LE 6, 7, 8 e 11 sia conferita presso l’impianto CAVE MARRA in Galatone. Inoltre è stata diramata la notizia che l’impianto di conferimento sarà nuovamente spostato dall’AGER questa volta in Calabria (Rende), con conseguente nuovo aumento dei costi di trasporto e conferimento.

Il provvedimento di concentrazione del rifiuto organico nel centro di Galatone è stato ritenuto gravemente lesivo delle primarie esigenze di tutela della salute, dell’ambiente e della sicurezza del Comune di Galatone e dei Comuni facenti parte dell’ARO6. Inoltre la direttrice della SP 47, sulla quale insiste l’impianto, proprio nella stagione estiva, è un tracciato di massima percorrenza da parte dei cittadini e dei turisti che dall’entroterra di Galatina e comuni limitrofi raggiungono il litorale jonico. Quindi il transito dei numerosi automezzi pesanti per il conferimento della FORSU costituirebbe un grave pericolo per la sicurezza della circolazione e l’incolumità delle persone.

E’ stata perciò chiesta la revoca del provvedimento adottato, con identificazione di altro sito di conferimento per le altre ARO. Nella riunione si è deciso inoltre di chiedere:

1⃣ L’IMMEDIATA CONVOCAZIONE DELL’ASSEMBLEA ARO 6 PER L’IDENTIFICAZIONE DI APPOSITA AREA PER L’INSEDIAMENTO DI UN IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO PUBBLICO A SERVIZIO DEI COMUNI DELL’ARO 6 LE;

2⃣ LA REVOCA DEL COMMISSARIAMENTO DELL’ARO 6 GIA’ DELIBERATO IN SEDE DI ASSEMBLEA ARO 6;

3⃣ CHE TUTTI I COSTI AGGIUNTIVI DI TRASPORTO E CONFERIMENTO ORIGINARIAMENTE COMMISURATI IN EURO 115/t ed ora PAVENTATI IN EURO 170/t VENGANO ASSUNTI E POSTI A CARICO DELLA REGIONE PUGLIA, DATO CHE, IN CASO CONTRARIO, TUTTI I PEF E I PIANI TARIFFARI DEI COMUNI NON POTRANNO AFFRONTARE I MAGGIORI COSTI CON CONSEGUENTE INSOPPORTABILE AUMENTO DELLA TARIFFA PER I CITTADINI;

4⃣ CHE LA REGIONE PUGLIA E L’AGER PROCEDANO AD UNA SERIA PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERVENTI, VISTO CHE NON E’ PIU’ SOPPORTABILE CHE QUOTIDIANAMENTE VENGANO IMPARTITE DISPOSIZIONI CONTRASTANTI CON NUOVI COSTI AGGIUNTIVI.

Tutti insieme in difesa del nostro territorio!

L’Amministrazione Comunale

Autore Articolo Redazione