Home / Cronaca / Presa di mira l’Associazione Persone Down. Tre minorenni denunciati

Presa di mira l’Associazione Persone Down. Tre minorenni denunciati

Denunciati a piede libero per danneggiamento aggravato in concorso. E’ questa la sorte toccata a due diciassettenni ed un sedicenne di Nardò rei di aver preso di mira, in diverse occasioni, la sede dell’Associazione Persone Down.
Lancio di pietre contro la porta di ingresso, la centralina del gas presa a calci fino a distruggerla, persino un tentativo di dare fuoco alla porta d’ingresso della sede dopo aver ammucchiato cumuli di spazzatura dinanzi al portone.
Eventi denunciati di volta in volta dai responsabili dell’associazione che hanno portato gli uomini del commissariato neritino, diretti dal Vice Questore Pantaleo Nicolì, ad avviare le indagini per individuare i responsabili.
Un vero e proprio clima di terrore, quello venutosi a creare intorno ai ragazzi dell’associazione, conclusosi con la denuncia a piede libero per i tre minori.
I ragazzi avevano individuato  come “sede” un vecchio chiosco abbandonato di proprietà comunale, pieno di carcasse di motori ed altro materiale. Chiosco che, a seguito della segnalazione da parte delle forze dell’ordine, è stato poi ripulito e chiuso definitivamente.
Il lavoro svolto dagli Agenti di Polizia è stato minuzioso e grazie alla visione delle immagini di alcune videocamere presenti in zona ha permesso di individuare gli autori di quei vili gesti, resi ancor più gravi poiché compiuti ai danni di un’associazione che si occupa di persone in difficoltà.

Autore Articolo Roberto De Pace