Home / Politica / Sempre più forte Andare Oltre: “effetto Fitto su Fdi”. A Copertino un importante ingresso.

Sempre più forte Andare Oltre: “effetto Fitto su Fdi”. A Copertino un importante ingresso.

Effetto Fitto” e Andare Oltre cresce ancora di più.

Si rafforza il gruppo di Andare Oltre a Copertino. Nuovo ingresso con Giuseppe Pede, che sarà candidato alle elezioni comunali del 26 maggio 2019 con il movimento di Pippi Mellone, al fianco di Vincenzo De Giorgi.

L’ingresso è stato sancito da una stretta di mano tra Pede e il presidente del movimento, Pippi Mellone.
“Annuncio il mio passaggio in Andare Oltre, al fianco del candidato Sindaco Vincenzo De Giorgi – dice Giuseppe Pede, commentando il suo ingresso nel gruppo civico politico di AO – una scelta che faccio con entusiasmo perché in continuità con l’apprezzamento che ho dimostrato in passato, candidandomi con Vincenzo De Giorgi nel 2014, e soprattutto con la mia storia personale e politica, molto vicina a Pippi Mellone, a Massimo Fragola e a tutto il gruppo dirigente di Andare Oltre. Penso che questa sia la scelta giusta per rilanciare Copertino e dare forza ad un progetto importante come quello di Andare Oltre. Con questo movimento, di base e sociale, sono certo che riusciremo a rifondare lo spirito di comunità, in una città che è rimasta fuori da tanti circuiti e che, nonostante sia magnifica e ricca di potenzialità, continua ad arretrare nel panorama politico e amministrativo del Salento”.
“Giuseppe Pede – commenta Massimo Fragola, coordinatore provinciale di Andare Oltre – ha una storia politica pluriennale, che muove i primi passi in Azione Giovani. Già dirigente nazionale di Gioventù Nazionale e componente della Costituente Provinciale di Fratelli d’Italia, è stato candidato al consiglio comunale nel 2014 risultando il primo della lista di Fratelli d’Italia in questa città. Con Giuseppe Pede il movimento Andare Oltre ed il circolo di Copertino acquisiscono l’apporto di un militante di lunga esperienza, che ha sempre fatto politica senza mai chiedere nulla in cambio”.
“La mia – commenta Pede – non è semplicemente una scelta di circostanza, legata all’imminenza della competizione elettorale, ma si tratta di una scelta politica legata all’abbraccio tra Fratelli d’Italia ed il gruppo di Raffaele Fitto. È inaccettabile che, dopo una vita passata dalla stessa parte, quella che era la nostra casa diventi un ostello aperto a personaggi che abbiamo sempre osteggiato per il loro modo di fare politica. In questi anni il mio ex partito è rimasto sordo di fronte all’insofferenza di tutta la comunità. Fratelli d’Italia sta rifondando un PDL 2.0, dal quale sono già scappato 6 anni fa proprio per contribuire alla nascita di Fdi in provincia di Lecce e a Copertino, quando tutti guardavano al nostro partito come ad un mero cartello elettorale.
Quel che è successo è inaccettabile. Non possiamo piegarci alla politica dei taxy elettorali. Se Fitto&co. sono utili per aggiungere qualche zero-virgola a Fdi allora il partito deve fare a meno di me, di altri militanti storici e di moltissimi elettori. Noi siamo coloro che non prendono taxi ma pedalano ogni giorno dell’anno. Se Fdi a Roma ha deciso sulle nostre teste allora noi scegliamo col cuore. Ed il mio cuore mi porta a dire basta alle catene di un movimento romanocentrico e ad Andare Oltre: un movimento che rende protagonisti i militanti e rispetta le scelte dei territori. Il movimento di Pippi Mellone si contraddistingue per la concretezza dell’azione politica, per la capacità di trasformare le idee politiche in azioni e ottimi risultati. Basti vedere come sta cambiando Nardò in soli due anni e come sia apprezzato il movimento nelle città e nei paesi dov’è presente. E poi in Andare Oltre  ritrovo tanti amici, con i quali ho mosso i miei primi passi politici”.
Segreteria Provinciale Andare Oltre

Autore Articolo Redazione