AgoràNotizia

DUE CANI RISCHIANO DI ANNEGARE PER LO STRARIPAMENTO DEL CANALE ASSO

Intervento del Nucleo Operativo delle Guardie Zoofile di Nardò coordinati da Antonio RUSSO. Due cani legati a catena vicino un casolare di via Olivastro a Nardò, rischiavano di annegare a causa dello straripamento del Canale Asso ha inondato tutte le campagne circostanti.

Intervento del Nucleo Operativo delle Guardie Zoofile di Nardò coordinati da Antonio RUSSO. Due cani legati a catena vicino un casolare di via Olivastro a Nardò, rischiavano di annegare a causa dello straripamento del Canale Asso ha inondato tutte le campagne circostanti.

Le operazioni di recupero non sono state facili in quanto l’acqua non permetteva di vedere dove mettere i piedi e in alcuni punti arrivava anche ad un metro e mezzo.  Sul posto sono intervenuti anche la Polizia Locale e i Vigili del Fuoco di Veglie, che vista la situazione hanno richiesto l’intervento di un mezzo anfibio dal Comando di Lecce. Nel frattempo i Vigili del Fuoco  si sono dovuti spostare, sempre su Nardò per una fuga di gas.

Durante l’attesa del mezzo anfibio le guardie zoofile con l’ausilio di uno scafandro e il proprietario dei cani con una muta da pesca sono riusciti a raggiungere i cani che erano a circa 100 metri dalla strada e immersi dall’acqua, riuscendo a mettere in salvo i due cani di grossa taglia.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.