BUFERA A PORTOSELVAGGIO, DECISIVA LA PRESENZA DEL PRESIDIO ESTIVO DELLA CRI

È stato un intervento congiunto, puntuale ed efficace, di Croce Rossa Italiana, Arif, vigili del fuoco, carabinieri e polizia locale a permettere a una cinquantina di presenti nell’area del parco di Portoselvaggio di mettersi in salvo dal nubifragio e dalla tromba d’aria che si è abbattuta intorno a mezzogiorno di ieri. A rimarcare oggi la bontà dell’intervento il consigliere comunale con delega alla Sicurezza Augusto Greco.

“Oggi è quanto mai necessario evidenziare a caratteri cubitali – dice – come la presenza dei mezzi e del personale della Croce Rossa Italiana sia stata fondamentale. Gli operatori della Cri sono stati i primi a intervenire, a mettere al riparo gli sfortunati ospiti del parco e a prestare loro l’assistenza necessaria. È bene ricordare che il presidio sanitario estivo a Portoselvaggio è stato voluto da questa amministrazione lo scorso anno e confermato anche quest’anno, un servizio che riteniamo essenziale a tutela della salute dei numerosissimi frequentatori di quest’area. È quindi doveroso ringraziare la Croce Rossa, così come gli operatori di Arif, cioè gli “angeli custodi” di Portoselvaggio, i vigili del fuoco, i carabinieri e la nostra polizia locale, per aver sventato conseguenze terribili per le decine di persone alle prese con la bufera di ieri.

L’invito che è sempre utile fare – conclude Augusto Greco – è quello di avere la massima prudenza, di non sfidare mai la natura e di abbandonare il parco alle prime avvisaglie di maltempo”.

Autore Aricolo Redazione