PRIMA LA RISSA, POI UN COLPO DI PISTOLA. TRAGEDIA SFIORATA IN PIENO CENTRO A PORTO CESAREO

Scatta la rissa nel disco-ristorante e una volta giunti all’esterno, qualcuno esplode un colpo di pistola per poi dileguarsi.

È accaduto tutto ieri sera, a Porto Cesareo, in pieno centro abitato dove, una lite tra vicini, è degenerata nell’esplosione di una serie di colpi di pistola.

Tutto sarebbe nato durante una delle serate di intrattenimento organizzate dal locale durante il periodo estivo. Per fortuna non ci sono feriti.

Da una prima ricostruzione, tra i due residenti che abitano in via Sant’Angelo, ieri pomeriggio intorno alle cinque è scoppiata una lite.

Le ragioni dello scontro ancora non sono chiare. Quando i due sono entrati all’interno delle rispettive abitazioni però, è accaduto il peggio. C.T., residente a Porto Cesareo ma originario di un comune vicino, è uscito di casa come una furia, impugnava una pistola ed ha premuto più volte il grilletto. Ha esploso una serie di colpi di pistola contro la porta di casa del vicino, M.P., pure lui del posto.

La raffica di colpi è stata udita da tutti nella zona, vicini e dai passanti creando il panico più totale. Poco dopo il destinatario del messaggio, ha lanciato l’allarme chiedendo l’intervento delle forze dell’ordine.

Sul posto è intervenuta una pattuglia del commissariato di Nardò che hanno avviato le indagini del caso. Il presunto autore è stato rintracciato qualche minuto più tardi e condotto in caserma. È stato a lungo ascoltato così come la vittima. I poliziotti hanno anche recuperato l’arma dalla quale sono stati esplosi i colpi, si tratta di una pistola 9×21, sulla quale, probabilmente, il magistrato disporrà una perizia. Sul posto sono intervenuti anche gli esperti della polizia scientifica per i rilievi e per il sequestro dei bossoli.

Autore Aricolo Redazione