FEDELE: SPETTACOLO INDECOROSO DI MY E PICCIONE, SPERIAMO SIA L’ULTIMO

Uno spettacolo indecoroso e inedito quello che si è consumato ieri nell’aula consiliare “Renata Fonte” da parte dei consiglieri di minoranza Piccione e My che hanno inveito contro l’Assessore Tollemeto, il Sindaco e il Presidente del Consiglio. Il primo “reo” soltanto di aver applaudito sarcasticamente alla decisione della minoranza di astenersi dalla votazione sulla revoca della convenzione SoViVa.   

Dopo 28 anni di silenzio colpevole da parte di una classe dirigente fallimentare, l’attuale maggioranza si è presa l’onere di far luce su uno dei capitoli più controversi della storia recente della nostra città. Oggetto del dibattito la convenzione SoViVa che prevedeva la realizzazione una serie di infrastrutture a fronte della realizzazione di un villaggio ad uso turistico.

Gli animi si scaldano quando il consigliere My dichiara che il voto dell’intera minoranza sarà di astensione, giustificando la discutibile scelta in quanto l’Amministrazione Mellone ha atteso due anni prima di avviare questo iter: peccato che il termine della consegna delle due piscine e campi da tennis fosse fissato per il 2015.

A questo punto l’Assessore Tollemeto applaude in segno di disaccordo e da lì il caos: My si dirige verso gli scranni degli assessori e del Sindaco inveendo e gesticolando. Piccione lo segue sbraitando, sbattendo le sedie, gettando carte per aria. Il clima infuocato – e avvilente – ha necessitato l’intervento della Polizia Locale e degli agenti della Polizia di Stato che erano in aula per evitare ulteriori degenerazioni.

Risultato: Piccione viene espulso e tutti i cinque consiglieri della minoranza abbandonano l’aula.

Torna solo Siciliano, dopo pochi minuti, per giustificare con un intervento il comportamento di Roberto My. Con questa ultima infelice scena si è conclusa una pagina triste, forse la peggiore della democrazia cittadina da tempo immemore.

Pur non essendo in alcun modo responsabili di questi comportamenti, raccogliamo le tante sollecitazioni dei cittadini che vorrebbero beneficiare di un clima più sereno e di spirito di collaborazione tra le parti. Ci auguriamo che questa ennesima caduta di stile così eclatante sia l’ultima e metta la parola fine ai toni esacerbati che poi portano a incontenibili reazioni esasperate.

 

Gianluca Fedele

Consigliere comunale

Capigruppo Andare Oltre

Autore Aricolo Redazione