venerdì, Settembre 25, 2020

GALATONE: SOLIDARIETÀ AL RETTORE DEL SANTUARIO DON AGOSTINO LEZZI E A S.E.R. MONS. FERNANDO FILOGRANA, VESCOVO DELLA DIOCESI DI NARDÒ-GALLIPOLI

Proprio nel giorno in cui a Galatone si celebra l’Esaltazione della Croce, un energumeno di una Città vicina stava scardinando il portale d’ingresso del Santuario del SS. Crocifisso della Pietà con l’intento di penetrare all’interno per rubare.

Profanare un luogo sacro è un fatto di una inaudita barbarie e inciviltà, farlo poi nel luogo sacro per eccellenza di tutti i Galatonesi e paesi vicini ha rappresentato un colpo al cuore di migliaia di devoti che hanno condannato con sdegno il vile atto.

Ad aggravare ancor di più l’azione è stato il fatto che l’indegna persona ha danneggiato un’opera d’arte, il pregevole portale d’ingresso scolpito nel 1696 dall’ebanista Aprile Petrachi di Melendugno. Come scrive Don Sebastiano Fattizzo nel suo libro Il Crocifisso di Galatone, “l’artista Petrachi si servì per la costruzione della porta di quattro tipi di legname, cioè il pino, il noce, il fico e l’ulivo che sono gli alberi che più vegetano nel basso Salento”.

Con la presente vogliamo esprimere tutta la nostra solidarietà al Rettore del Santuario Don Agostino Lezzi e a S.E.R. Mons. Fernando Filograna, Vescovo della Diocesi di Nardò-Gallipoli.

I Consiglieri di opposizione del Comune di Galatone

- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -