lunedì, Luglio 13, 2020

I soldi in aiuto alle famiglie di Nardò arriveranno dal Governo Conte e dall’Ambito Territoriale 3 di cui Nardò oltre a farne parte è il comune capofila .

Fondi che daranno ai Primi Cittadini la possibilità di alleviare le sofferenze di coloro che in maniera maggiore stanno subendo la crisi economica creata dall’emergenza Coronavirus, pensiamo ai tanti camerieri, ai baristi a quanti vivono di lavoro saltuario, alle famiglie in quarantena obbligatoria e molti esempi ancora. Tutta gente che non ha mai chiesto nulla sino a ieri ma che oggi vive una situazione di grande disagio mai provato prima. Ecco perché, proprio in virtù di queste nuove e terribili circostanze, oggi più che mai, è necessario VIGILARE sulla destinazione finale di questi fondi e METTERE SOTTO OSSERVAZIONE ogni singolo movimento di denaro per garantire una trasparenza reale al fine di tendere una mano a coloro che la cattiva sorte ha scelto di sottoporre a questo enorme sacrificio del tutto inaspettato. Risorse, poche o tante che siano, che dovranno raggiungere ed essere distribuite anche ai nuovi poveri creati dal nemico CORONAVIRUS. A Nardò ci sono già disponibili 23mila euro messi in campo dall’ Ambito territoriale 3 a cui si dovranno aggiungere le altre somme previste dal DPCM di ieri ancora da quantificare. Per la MINORANZA in Consiglio Comunale si apre quindi un’opportunità immensa per poter dimostrare per intero il suo valore. Mai come in questo momento è di vitale importanza difendere gli interessi di coloro che hanno poca voce nel paese ed è fondamentale cercare di far ripartire le somme impegnate in modo equo secondo criteri assolutamente nuovi e che non si soffermino a guardare le vecchie graduatorie già in possesso dei Servizi Sociali. Oggi chi ha bisogno di aiuto immediato sono anche persone nuove e sconosciute e per questo vanno ricercate e salvaguardate nel loro periodo peggiore. Ai Consiglieri di Minoranza vogliamo suggerire di analizzare a fondo tutti gli spostamenti di denaro e di evidenziare possibili incongruenze, la Nardò silente lo CHIEDE A VOCE ALTA ed è vostro compito rappresentare e difendere questa parte più debole che in VOI ha posto la sua FIDUCIA. Utilizzando le parole del Sommo Poeta” QUI SI PARRÀ LA TUA NOBILITATE” possiamo ben dire che da questo impegno i neritini avranno la giusta misura del vostro lavoro svolto in Consiglio Comunale e se oltre alle solite frasi di accusa o di denuncia sui social potranno toccare con mano provvedimenti ed atti concreti sottoscritti dall’opposizione allora sì che potranno lodare tutto l’operato svolto nell’Assise comunale durante questa grave emergenza.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -