venerdì, Settembre 18, 2020

MISURE “TAMPONE” AI TEMPI DEL CORONAVIRUS. LE PROPOSTE DI F.I. E OFFICINA CITTADINA

Mantenere la tenuta e la coesione sociale sul territorio di Nardò in un momento socio-economico difficile come quello attuale, rappresenta un impegno davanti al quale l’amministrazione comunale neretina non può sottrarsi o voltare le spalle!

Tanti piccoli imprenditori, artigiani e commercianti stanno vivendo un momento drammatico, anche a causa della chiusura delle attività imposta dal governo centrale per la pandemia covid19.

Invitiamo il Sindaco di Nardò ad attivarsi per disporre immediatamente le misure da noi già chieste (riduzione IMU, rinvio TARI, sospensione invio verbali multe ZTL, riapertura zona ZTL, ecc.) e per chiedere al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, suo amico personale, le risorse necessarie all’attivazione immediata, a Nardò,  del “microcredito di solidarietà   comunale”, strumento essenziale per aiutare i soggetti di cui sopra a superare difficoltà temporanee e garantire loro un ritorno meno difficoltoso all’esercizio dell’attività.

Riteniamo   che   le risorse erogate dal Microcredito di Solidarietà saranno una valida alternativa all’erogazione di contributi economici da parte dello Stato che ad oggi, in base ai decreti adottati, risultano essere del tutto insufficienti quando non aleatori.

Dott.ssa Paola MITA Forza Italia Nardò
Avv. Giuseppe Cozza Presidente  Officina Cittadina   

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -