Home In Evidenza Appello del popolo di sinistra al segretario del PD neritino

Appello del popolo di sinistra al segretario del PD neritino

- Advertisement -

Abbiamo letto su una testata online “AGORANOTIZIA.IT” le dichiarazioni del segretario cittadino del Pd sul tema EMERGENZA CORONAVIRUS che ci ha lasciati alquanto perplessi sui contenuti espressi e sulla finalità delle stesse. Se da un lato ciò che è stato scritto può suscitare umano rispetto quando a parlare è l’Avv Salvatore Falconieri la stessa cosa non è completamente accettabile, dal nostro punto di vista, quando ad esprimere alcuni concetti è il SEGRETARIO del PD di Nardò. Oggi stiamo vivendo una guerra subdola e oscura perché combattuta contro un nemico invisibile ed è necessario non rimanere alla finestra aspettando che la bufera sia passata, in special modo per coloro che occupano ruoli istituzionali e che possono essere paragonati ad ufficiali impegnati in battaglia. I primi attori restano in prima linea, non abbandonano mai il fronte e soprattutto non rimangono in silenzio se le decisioni prese dai loro superiori non salvaguardano l’incolumità delle truppe o se non migliorano la qualità della vita durante la loro permanenza nella lotta. D’altronde il pensiero della “Sinistra” quella VERA era rivolto alla difesa delle fasce più deboli e dei lavoratori. Frasi come “A proposito di istituzioni locali, in questa delicata fase ogni scelta di buon senso presa dall’ Amministrazione Comunale e mirata a gestire al meglio questo drammatico momento, non sarà ostacolata dal sottoscritto né diventerà oggetto di polemiche da parte mia” oppure “la mia scelta è di non intervenire nel dibattito pubblico cittadino” se possono essere rispettate e giustificate come espressione di un libero cittadino non possono essere assolutamente tollerate se ad esprimerle è un Segretario di Partito espressione della minoranza di un paese e a tutela della stessa. La storia ci ha insegnato che è proprio nei periodi di EMERGENZA che accadono le peggiori iniquità, malversazioni e dispendio di risorse per operazioni inopportune e di nessun vantaggio per le popolazioni sottoposte ai disagi dovuti al FATTO STRAORDINARIO. Quindi abbandonare il campo in questi istanti significa chiudere quell’occhio obbligatoriamente vigile sull’operato amministrativo che è proprio dei partiti di opposizione e ciò non va bene. Eppure il nostro Primo Cittadino, in questo periodo, di atti che dovrebbero necessariamente passare sotto la lente d’ingrandimento ne ha compiuti non pochi, ad iniziare dall’anticipazione di cassa di 12 milioni di euro per “immettere liquidità sul territorio in un momento difficile a causa della crisi economica sociale e sanitaria” e che subito dopo, scopriamo dai social, parte di questi hanno preso la via del NORD. Ci meravigliamo poi come non abbia avuto nulla da ridire sulla TOTALE mancanza di operazioni a sostegno dei bisogni quotidiani dei cittadini più deboli nonostante ci siano nel portafoglio comunale quelle importanti somme di denaro richieste come anticipo di cassa. È compito del Segretario del PD e di tutto il Partito locale indicare quali siano le proposte concrete da avanzare per affrontare questa crisi gravissima. Nascondersi dietro VUOTE PAROLE che non significano nulla sta a significare una assoluta presa di distanza dalle problematiche attuali e NESSUNO riesce a capire il perché di queste esternazioni al momento poco opportune. A meno che non sia stato stipulato un accordo segreto di futura alleanza elettorale con il sindaco Mellone che da solo giustificherebbe le dichiarazioni rese alla stampa da Falconieri. Se ciò non fosse vero è il momento di riprendere l’ esempio di GOVERNO ALTERNATIVO voluto dal PCI di Achille Occhetto nel lontano 1989, che per primo in Italia ha creato il famoso “GOVERNO OMBRA” su modello dello shadow cabinet inglese. Un metodo utile per affrontare e trovare le soluzioni, dal versante dell’ opposizione, di tematiche ed emergenze di Governo di uno Stato o di una piccola città. Oggi è il tempo di agire, trovare rimedi e proporre idee per superare questa EMERGENZA CORONAVIRUS nel modo migliore senza dover poi raccogliere solo le MACERIE una volta passata la TEMPESTA. Nardò ha la necessità di rialzarsi quanto prima e lasciare senza alcun CONTROLLO un’AMMINISTRAZIONE che in questi anni non ha ben operato equivale a non AMARE la nostra città. IL POPOLO DELLA SINISTRA, CONTRARIAMENTE A QUELLO CHE PENSA FALCONIERI, VORREBBE RIVEDERE IL VERO E AUTENTICO MODO DI AGIRE DA PARTE DI COLORO CHE SI PROPONGONO COME LORO RAPPRESENTANTI ED È QUELLO DI CONTINUARE AD ESSERE AL FIANCO DELLE PERSONE INDIFESE E DEI LAVORATORI .

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Il gruppo “Scout laici” bacchettano i cittadini “maleducati e finti bisognosi”

"Cari concittadini e benefattori, ascoltateci un attimo.Noi neretini a volte siamo cattivi e arroganti. Ma questa volta no.Questa volta ci siamo comportati...

Mario Romano:”il florovivaismo è al collasso. “Subito interventi mirati”

"La Regione Puglia non può attendere, come sostenuto dall'Assessore Stea, che il Ministero ascolti la richiesta di provvedimenti immediati proveniente dal comparto...

MESSAGGIO DEL DOTTORE PAOLO TUNDO ALLA CITTA’ DOPO L’EMOZIONANTE OMAGGIO DI IERI SERA

Ho ricevuto con enorme piacere un messaggio del dott. Paolo Tundo, primario del Reparto di Malattie Infettive dell’ospedale di Galatina.Il filo che...

I riti della settimana santa al tempo del COVID -19

Di Raimondo Rodia-Manca ormai poco all’inizio della settimana santa, con i suoi riti e la grande partecipazione di pubblico che segue...

MAMMA E CUCCIOLA ABBANDONATE A BONCORE

Nuovo abbandono di cani nella frazione neretina di Boncore, tristemente nota per questo fenomeno. Nei pressi della pista di collaudi infatti vengono...
- Advertisement -