- Advertisement -
No menu items!
Home Salute Coronavirus, Alessandro De Giorgi contro chi dimentica i disabili

Coronavirus, Alessandro De Giorgi contro chi dimentica i disabili

- Advertisement -

Nel Decreto emato dal Presidente del Consiglio dei Ministri, firmato anche dal Ministro della Salute, si predispone la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, come noto a tutti, sino al 15 marzo. Non so quanti si siano presi la briga di leggerlo tutto, ma ci sono tutta un’altra serie di limitazioni e /o linee guida per altri settori, da quelli che riguardano lo sport, la ristorazione, luoghi di cultura e di divertimento. Come è giusto che sia, si sta tentando di tutelare quanto più possibile la salute di tutti, essendo il coronavirus letale per i soggetti più deboli e soprattutto, purtroppo, si trasmette con estrema facilità. Il governo si è impegnato a tutelare tutti perché il nostro sistema sanitario non sarebbe in grado di fronteggiare un’epidemia di questi livelli ed è questo che comprometterebbe sostanzialmente la buona risoluzione dell’eventuale contagio di persone che sono già debilitate. Il nostro governo ha davvero dimostrato di interessarsi alla salute dei suoi cittadini, di tutti, tranne dei disabili. I disabili non vengono mai nemmeno mensionati. Evidentemente sono, a loro parere, considerati più forti anche dei nostri giocatori di serie A. La loro salute non è a rischio. I disabili, quasi tutti, frequentano dei centri diurni che spesso sono il cuore della loro vita e far parte di questa realtà credetemi è un lusso a livello umano. I centri diurni diventano però ad oggi, esattamente come le scuole, ambienti ad altissimo rischio di contagio, perché, ripeto, come le scuole presentano le stesse identiche dinamiche organizzative, con l’aggravarsi del fatto che non tutti gli utenti sono in grado di rispettare le norme igieniche e i cari consigli che il nostro premuroso governo ci ha fornito per prevenire la diffusione di questo virus maledetto. Ma non vengono mensionati, non ci siamo aggiudicati nemmeno una nomination nei titoli di coda di questo decreto che sembra voler svuotare il mare con un cucchiaino. I centri potrebbero chiudere in autonomia. Senza dubbio, ma se non c’è una presa di posizione dal Ministero i lavoratori vengono lasciati in mezzo ad una strada, perché non può un’azienda farsi carico da sola di una spesa di tale portata. E ancora una volta ci ritroviamo soli, soli a cercare di fare il possibile per preservare la salute di questo ragazzi che molto spesso sono immunodepressi e quindi la categoria più fragile in questo triste periodo storico. Soli a fare il possibile per preservare la nostra salute e di conseguenze quella dei nostri familiari. Questo governo si è limitato a fare spallucce perché evidentemente i disabili non sono al centro dei loro interessi, di loro se ne tornerà a parlare in campagna elettorale e che Dio ce la mandi buona. Vergogna. Davvero, senza colore politico, con il cuore in mano, VI DOVETE VERGOGNARE.

- Advertisement -
- Advertisement -

Stay Connected

16,985FansMi piace
2,458FollowerSegui
61,453IscrittiIscriviti

Must Read

ASS. VITAE ESSENTIA, UN ANNO DI INIZIATIVE DI CULTURA E SOLIDARIETÀ

Vitae Essentia, associazione culturale che si prefigge lo scopo di svolgere attività di promozioneculturale e di solidarietà sociale, in occasione del suo...
- Advertisement -

CORONAVIRUS, LA CITTÀ DI COPERTINO PIANGE LA SCOMPARSA DI UN 47ENNE

Una tristissima giornata per la città di Copertino. Un 47enne è morto lasciando la moglie con una figlia.L'uomo era ricoverato presso il...

Coronavirus. Galante (M5S): “Finalmente la Regione pubblica protocollo per garantire l’assistenza alle persone disabili in seguito alla chiusura dei centri diurni”

Oggi abbiamo ottenuto un risultato importante per garantire la continuità assistenziale delle persone disabili in seguito alla chiusura dei centri diurni dovuta...

Distribuite le mascherine donate all’Ordine dei Medici dal prof. Wei Xiang

Mille mascherine protettive omologate N95 sono state donate all’Ordine dei Medici di Lecce dall’amico Wei Xiang, direttore della Cardiochirurgia di Wuhan, già...

Related News

ASS. VITAE ESSENTIA, UN ANNO DI INIZIATIVE DI CULTURA E SOLIDARIETÀ

Vitae Essentia, associazione culturale che si prefigge lo scopo di svolgere attività di promozioneculturale e di solidarietà sociale, in occasione del suo...

CORONAVIRUS, LA CITTÀ DI COPERTINO PIANGE LA SCOMPARSA DI UN 47ENNE

Una tristissima giornata per la città di Copertino. Un 47enne è morto lasciando la moglie con una figlia.L'uomo era ricoverato presso il...

Coronavirus. Galante (M5S): “Finalmente la Regione pubblica protocollo per garantire l’assistenza alle persone disabili in seguito alla chiusura dei centri diurni”

Oggi abbiamo ottenuto un risultato importante per garantire la continuità assistenziale delle persone disabili in seguito alla chiusura dei centri diurni dovuta...

Distribuite le mascherine donate all’Ordine dei Medici dal prof. Wei Xiang

Mille mascherine protettive omologate N95 sono state donate all’Ordine dei Medici di Lecce dall’amico Wei Xiang, direttore della Cardiochirurgia di Wuhan, già...

CORONAVIRUS, DOPO UNA LUNGA BATTAGLIA OPERAIO NERETINO PRONTO A TORNARE A CASA

Rimane invariato il numero di contagi da COVID-19 in città.Una buona notizia, che ci teniamo ad annunciare dalle pagine del notro blog,...
- Advertisement -