- Advertisement -
No menu items!
Home Nardò RISI-FEDELE, SCONTRO SULLA FASCIA TRICOLORE

RISI-FEDELE, SCONTRO SULLA FASCIA TRICOLORE

- Advertisement -

Mentre si attende la nuova giunta comunale (si vocifera di un’unica modifica: il ritorno di Stefania Albano al posto di Bernaddetta Marini, col conseguente riavvicinamento di Antonio Vaglio alla maggioranza), è la fascia tricolore a mettere scompiglio. Comincia l’ex sindaco Marcello Risi con un post pubblicato ieri su Facebook: «Mi viene riferito – scrive Risi – che in più occasioni pubbliche consiglieri comunali (quindi non componenti della giunta) abbiano indossato la fascia tricolore in assenza del sindaco. È noto che ciò non è consentito dalla legge (tranne espresse eccezioni come la celebrazione del matrimonio). Auspichiamo che d’ora in poi – conclude l’ex sindaco – il segretario generale o il dirigente responsabile del protocollo vigilino sulla corretta osservanza della normativa». Passano poche ore e il capogruppo di Andare Oltre in Consiglio Gianluca Fedele esce allo scoperto e, sempre via Facebook, replica a Marcello Risi. «La forma, il protocollo, le etichette. Queste sono state probabilmente – attacca il consigliere comunale melloniano – le uniche preoccupazioni di Marcello Risi da sindaco, nel corso del suo tragico e tragicomico mandato visto che ora, pur di avere 5 minuti di notorietà, è costretto a scomodare Dirigenti e Segretario Generale per quello che considera un uso illegittimo della fascia tricolore. L’ho indossata giovedì scorso, in occasione della celebrazione in ricordo delle vittime del terremoto avvenuto nel 1743 ed è stata una decisione imposta dal buon senso, dalla necessità di garantire il buon esito della cerimonia e dal temporaneo azzeramento delle deleghe assessorili».
L’ex sindaco Risi avrebbe potuto trovare argomenti diversi per attaccare la maggioranza e non quello della fascia tricolore. Ricordiamo infatti che nel 2015, proprio con Risi sindaco, a indossarla era l’allora Presidente del Consiglio Comunale Antonio Tiene, poi dimessosi per le furiose polemiche attorno al suo doppio incarico. Tiene era infatti un dipendente Arif della Regione Puglia con la mansione di operaio e avrebbe dovuto comunicare tale incarico agli uffici perché agli amministratori che percepiscono indennità pubblica (sindaco, assessori e presidente del consiglio comunale), spetta il 50% dello stipendio pubblico. Pertanto Tiene, non comunicando il suo contratto di operaio, avrebbe percepito il 100% della pubblica indennità anziché il 50% come stabilito dalla legge. Tiene restituì le somme percepite in più in quegli anni  dimettendosi da consigliere nel dicembre 2015. La figuraccia “tricolore” però rimase.

- Advertisement -
- Advertisement -

Stay Connected

16,985FansMi piace
2,458FollowerSegui
61,453IscrittiIscriviti

Must Read

ASS. VITAE ESSENTIA, UN ANNO DI INIZIATIVE DI CULTURA E SOLIDARIETÀ

Vitae Essentia, associazione culturale che si prefigge lo scopo di svolgere attività di promozioneculturale e di solidarietà sociale, in occasione del suo...
- Advertisement -

CORONAVIRUS, LA CITTÀ DI COPERTINO PIANGE LA SCOMPARSA DI UN 47ENNE

Una tristissima giornata per la città di Copertino. Un 47enne è morto lasciando la moglie con una figlia.L'uomo era ricoverato presso il...

Coronavirus. Galante (M5S): “Finalmente la Regione pubblica protocollo per garantire l’assistenza alle persone disabili in seguito alla chiusura dei centri diurni”

Oggi abbiamo ottenuto un risultato importante per garantire la continuità assistenziale delle persone disabili in seguito alla chiusura dei centri diurni dovuta...

Distribuite le mascherine donate all’Ordine dei Medici dal prof. Wei Xiang

Mille mascherine protettive omologate N95 sono state donate all’Ordine dei Medici di Lecce dall’amico Wei Xiang, direttore della Cardiochirurgia di Wuhan, già...

Related News

ASS. VITAE ESSENTIA, UN ANNO DI INIZIATIVE DI CULTURA E SOLIDARIETÀ

Vitae Essentia, associazione culturale che si prefigge lo scopo di svolgere attività di promozioneculturale e di solidarietà sociale, in occasione del suo...

CORONAVIRUS, LA CITTÀ DI COPERTINO PIANGE LA SCOMPARSA DI UN 47ENNE

Una tristissima giornata per la città di Copertino. Un 47enne è morto lasciando la moglie con una figlia.L'uomo era ricoverato presso il...

Coronavirus. Galante (M5S): “Finalmente la Regione pubblica protocollo per garantire l’assistenza alle persone disabili in seguito alla chiusura dei centri diurni”

Oggi abbiamo ottenuto un risultato importante per garantire la continuità assistenziale delle persone disabili in seguito alla chiusura dei centri diurni dovuta...

Distribuite le mascherine donate all’Ordine dei Medici dal prof. Wei Xiang

Mille mascherine protettive omologate N95 sono state donate all’Ordine dei Medici di Lecce dall’amico Wei Xiang, direttore della Cardiochirurgia di Wuhan, già...

CORONAVIRUS, DOPO UNA LUNGA BATTAGLIA OPERAIO NERETINO PRONTO A TORNARE A CASA

Rimane invariato il numero di contagi da COVID-19 in città.Una buona notizia, che ci teniamo ad annunciare dalle pagine del notro blog,...
- Advertisement -