9.5 C
Alba Iulia
martedì, 31 Marzo, 2020

CON L’AUTO CONTRO LA STACCIONATA DELLA VILLETTA, ERA SENZA PATENTE

Serata molto movimentata quella di martedì scorso per i residenti di via Giovanni XXIII che intorno alle 20:30 hanno udito un boato e poi il rombo di una macchina. Chi è sceso in strada ha notato subito una parte della staccionata della villetta, un decina di metri, completamente distrutta e i segni sul marciapiede e sulla pista ciclabile interna del passaggio di un’automobile. Si tratta della recinzione in legno installata in occasione della riqualificazione dell’area, effettuata due anni fa. Pronta la chiamata agli agenti del Commissariato di Polizia e la successiva chiamata a quelli del Comando di Polizia Locale, che giunti sul posto hanno potuto constatare quanto accaduto. Le indicazioni fornite dai presenti e l’aver ricondotto il rumore udito al probabile scoppio di uno pneumatico, hanno convinto gli agenti a concentrare le ricerche nella zona intorno a via Giovanni XXIII, oltre la quale un’automobile con uno pneumatico a terra non avrebbe potuto allontanarsi. Infatti, in una via distante poche decine di metri dal luogo dell’accaduto, si è constatata da parte dei poliziotti e degli agenti di Polizia Locale la presenza di una vettura di media cilindrata parcheggiata a bordo strada, con una ruota distrutta e con qualche graffio evidente sulla carrozzeria. Si è velocemente risaliti al proprietario e al conducente, un ragazzo di 19 anni, visibilmente scosso, che ha ammesso le proprie responsabilità e che è risultato senza patente. A causare il sinistro con tutta probabilità una distrazione e forse anche un po’ d’inesperienza alla guida da parte del giovane, che spaventato si è dileguato subito dopo l’impatto.
La Polizia Locale, agli ordini del comandante Cosimo Tarantino, ha proceduto a comminare una multa da 5 mila 110 euro per guida senza patente e a formalizzare un fermo amministrativo del veicolo. Il Comune di Nardò chiederà adesso il risarcimento per i danni al patrimonio (la staccionata e una parte della pista ciclabile interna alla villetta). Per fortuna, solo danni alle cose, in considerazione del fatto che a quell’ora nella villetta non c’era nessuno.
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Latest News

Coronavirus. M5S: “Stupore per le parole di Emiliano, medici e pediatri da sempre in prima linea”

“Siamo preoccupate per le parole di Emiliano e indignate per il giudizio sulla medicina territoriale. In una trasmissione tv...

31marzo 1984 -31marzo2020.Ciao Renata!

Era il 31 marzo del 1984 quando Renata Fonte è stata  brutalmente uccisa. Nata nel 1951. Una donna in prima linea quando di donne...

Da Londra a Nardò, in barba al Decreto. Fermato neretino **TEMPO REALE**

Durante un controllo della Polizia di Stato, eseguito per controllare l’effettivo rispetto della quarantena, è stato fermato un neretino proveniente da Londra. In questi minuti...

SPESA SOSPESA ANCHE A NARDÒ, PERCHÉ NESSUNO RESTI INDIETRO

Dopo aver contattato alcuni gestori e proprietari di supermercati, forni e macellerie della Città per chiedere loro di trovare un accordo comune per creare...

Al Solito Posto, con il solito grande cuore

Proseguono senza sosta le attività benefiche per far fronte all’emergenza COVID 19. Dopo donazioni economiche, mascherine, spese, ora è la volta di quelle culinarie. La nota...
- Advertisement -

Altri articoli interessanti

- Advertisement -