9.5 C
Alba Iulia
sabato, 28 Marzo, 2020

TORO, È UN MOMENTO NERO: VINCE MATERA

Periodo buio per la Frata “Andrea Pasca” Nardò. Nel turno infrasettimanale del girone D di Serie B, al PalaLanera non arrivano i due punti, che mancano ormai da cinque turni consecutivi. Ha la meglio Olimpia Matera che, nonostante i primi due quarti in affanno e chiusi in svantaggio, rimonta e si impone in scioltezza sul 64-51, in una gara senza due uomini di punta come Antrops e Zampolli, entrambi out per infortunio.

 

1° QUARTO – Peroni la sblocca da tre, Mancini risponde dall’altra parte. Nei primi 4′ le difese hanno la meglio. Ancora Peroni e Coviello dal pitturato per un Nardò avanti, nonostante Matera approfitti della frettolosità granata in alcune circostanze. Sempre Peroni anche in transizione per un Toro che chiude in vantaggio: 12-16.

 

2° QUARTO – Dopo 2’37” di vuoto, Burini piazza la bomba e Dip replica dalla media. Nardò si difende estremamente bene, ci vuole Staffieri da oltre l’arco per sbloccare i suoi. Entrambe le squadre faticano a trovare le vie del canestro e si segna molto poco. Azzaro e Bjelic permettono ai granata di allungare (19-26) prima del time-out chiamato da coach Origlio. Percentuali bassissime per i lucani dai 6.75, appena 3/15. Si torna negli spogliatoi sul 24-28.

 

3° QUARTO – Non inizia nel migliore dei modi la ripresa per la Frata Nardò: Battaglia accorcia e porta Matera sul -1, Bjelic lascia il parquet per infortunio. Panzini da tre e i padroni di casa si portano in vantaggio (31-30) dopo una lunga rincorsa. Nardò sembra essere a corto di idee e di energie, ancora una volta nel terzo periodo, e Matera allunga fino al +12. L’Olimpia dilaga: Mancini trova una bomba vincente, Burini tiene alta la bandiera. Prima degli ultimi 10′ il tabellone recita 47-37.

 

4° QUARTO – Nonostante il largo passivo, Burini (top scorer granata con 14 punti) trova il canestro e dispensa assist cercando di tenere in partita i suoi. Panzini, invece, ha parere opposto e con due bombe consecutive spegne ogni velleità di rimonta ospite. Ultimi 5′ in scioltezza per la truppa di Origlio: sirena finale sul 64-51.

 

Prossimo incontro: seconda domenica consecutiva al Pala “Andrea Pasca” per gli uomini di coach Quarta, che ospiteranno Stella Azzurra Roma (palla a due alle ore 18:00).

 

Bawer Olimpia Matera – Frata Nardò 64-51 (12-16, 12-12, 23-9, 17-14)

 

Bawer Olimpia Matera: Pasquale Battaglia 18 (3/10, 3/10), Marcelo Dip 13 (5/7, 0/0), Mario Mancini 13 (3/3, 2/3), Lorenzo Panzini 9 (0/2, 3/6), Valerio Staffieri 7 (1/4, 1/3), Renato Buono 2 (1/3, 0/3), Andrea Antonaci 2 (1/1, 0/0), Antonio Fabrizio Smorto 0 (0/4, 0/3), Gints Antrops 0 (0/0, 0/0), Domenico Centoducati 0 (0/0, 0/0), Daniele Lopane 0 (0/0, 0/0). Coach: Origlio

Tiri liberi: 9 / 11 – Rimbalzi: 37 7 + 30 (Marcelo Dip 9) – Assist: 15 (Renato Buono 6)

 

Frata Nardò: Federico Burini 14 (2/7, 2/4), Michele Peroni 10 (2/6, 2/6), Vittorio Visentin 9 (4/10, 0/0), Riccardo Coviello 7 (2/7, 0/4), Alessandro Azzaro 7 (1/6, 1/3), Goran Bjelic 2 (1/4, 0/2), Luka Cepic 2 (1/1, 0/1), Simone Fiusco 0 (0/1, 0/0), Antony Tyrtyshnyk 0 (0/0, 0/0), Andrea Cappelluti 0 (0/0, 0/0). Coach: Quarta

Tiri liberi: 10 / 15 – Rimbalzi: 40 9 + 31 (Alessandro Azzaro 12) – Assist: 10 (Federico Burini 5)

 

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Latest News

PIPPI MELLONE : ANCORA UNA VOLTA ABBIAMO ANTICIPATO IL GOVERNO

Grazie Presidente, finalmente. Fin'ora abbiamo scavato nel nostro bilancio, nel bilancio dell'ambito sociale di zona, per tirar fuori i primi soldi, 23.000 euro, per fare...

Il cordoglio del M5S per la scomparsa di Pino Tulipani

“È con grande dolore che abbiamo appreso la notizia della scomparsa di Pino Tulipani, garante regionale dei diritti delle persone con disabilità. Esprimiamo il...

IL MOVIMENTO VOCE POPOLARE SCRIVE AL SINDACO PIPPI MELLONE

Carissimo signor Sindaco, qualche giorno fa sul suo sito Facebook ha pubblicato un appello ( denuncia) al Presidente del Consiglio Conte “ per la mancanza...

Coronavirus. M5S: “La regione acquisti macchinari che permettano alle aziende che vogliono produrre mascherine la certificazione dei requisiti”

“La mancanza di dispositivi di protezione individuale non si combatte andando in tv a fare polemiche, ma cercando soluzioni concrete e immediatamente attuabili. Sono...
- Advertisement -

Altri articoli interessanti

- Advertisement -