9.5 C
Alba Iulia
sabato, 28 Marzo, 2020

Massimo Romano come un vulcano replica a Totò Ruggeri

Finalmente!!! E’ stato necessario rinfrescare la memoria al Sig. Ruggeri per indurlo a compiere un atto di resipiscenza e ad ammettere, diversamente da quanto aveva affermato, con riferimento al nostro Movimento “Voce Popolare” :non conosciamo niente di questi signori……….” che sono stati proprio “questi signori” che gli hanno fatto ottenere nella tornata elettorale regionale del 2015
un consigliere regionale, grazie ai 3.770 voti conseguiti dal Dr. Mario Romano su un totale di 21.043 voti di lista e non certo per l’aiuto del Sig Ruggeri, impegnato com’era a sostenere la candidatura di suo cognato, il compianto Toto’ Negro, risultato, per essere precisi con i numeri, primo degli eletti con 5.756 voti.
Dove sarebbe finito oggi il Sig. Ruggeri se non ci fossero stati i nostri voti, quale ruolo avrebbe potuto avere nel contesto politico regionale l’UDC ?
Dinanzi ad un risultato così precario non ha mai svolto un’analisi approfondita del perché l’UDC in provincia di Lecce, sotto la sua guida, non è mai decollato; per la sua convinzione di essere onnisciente, non si è mai posto il problema del perché i tanti amici di ieri e di oggi lo hanno abbandonato e non stiamo parlando certo di illustri sconosciuti, ma di persone che ricoprivano incarichi istituzionali. La sua affermazione ” per quanto riguarda chi mi ha lasciato, non ne trovo molti ” fa veramente sorridere, al punto da far dire alla D.ssa Paola Bruno, già segretaria cittadina dell’UDC di Lecce, “fate prima a contare chi resta perché la lista di quelli che hanno preso le distanze da metodi e sistemi preistorici è
lunga! Politica incivile, Barbara, violenta”.
Fossi in lui sarei molto più modesto quando parla di risultati, ma la modestia non gli appartiene come categoria umana, perché sarebbe sufficiente analizzare il risultato della lista dell’UDC alle amministrative di Lecce città per capire realmente che fine ha fatto fare a questo partito, del quale continua a ricoprire i ruoli di segretario provinciale, coordinatore regionale e segretario
nazionale amministrativo, senza aver mai avvertito il “pudore” di rassegnare le dimissioni e mettersi da parte, come sarebbe stato più corretto dinanzi alle sconfitte.
Dovrebbe spiegare perché l’UDC a livello nazionale ha chiuso l’accordo con Forza Italia e solo in Puglia rimane collocato nel Centrosinistra, salvo rimanere in silenzio, per non far conoscere il suo pensiero, riguardo alle primarie che si stanno celebrando per la scelta del candidato Governatore. Alleanze variabili, coerenza politica, convenienza? Chissà! O forse ha ottenuto un salvacondotto da parte degli organi centrali per preservarsi il
posto nel Governo Regionale?
A proposito del suo richiamo (Link art. Precedente) ” smettetela di lamentarvi e dimostrate con i fatti cosa sapete fare” suggerisco al Sig.Ruggeri di “stare sereno” perché “Voce Popolare” non deve costituire per lui un incubo, non è contro il partito che è stato l’erede della storia della Democrazia Cristiana, di cui lui certamente non conosce la storia politica, ma contro il suo modo arrogante, autoritario e
familiare di fare politica.
Il Movimento è nato per non disperdere un patrimonio ideale e di uomini, molti dei quali hanno voluto allontanarsi dall’UDC di Ruggeri per recuperare l’autonomia e la libertà politica perdute.
Mi preme rammentare al Sig. Ruggeri che il patto federativo stipulato tra “VOCE POPOLARE” e “PUGLIA POPOLARE” del Sen. Massimo Cassano ha stabilito che, in provincia di Lecce, saranno i due movimenti, più “Italia in Comune” del Consigliere Regionale Paolo Pellegrino, a compilare la lista regionale e non ci saranno imposizioni da parte di nessuno, ancor meno del Sig. Ruggeri.
Quanto al simbolo che a suo dire è stato già definito, a riprova della sua millanteria, posso affermare che nulla è stato ancora deciso non essendoci stata alcuna riunione.
Tanto per dovere di cronaca, con l’impegno, a far data di oggi,che tutte note denigratorie che il Sig. Ruggeri vorrà indirizzare a “Voce Popolare” saranno restituite al mittente.

Dr. Massimiliano Romano
Assessore Provinciale e Dirigente di Voce Popolare

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Latest News

PIPPI MELLONE : ANCORA UNA VOLTA ABBIAMO ANTICIPATO IL GOVERNO

Grazie Presidente, finalmente. Fin'ora abbiamo scavato nel nostro bilancio, nel bilancio dell'ambito sociale di zona, per tirar fuori i primi soldi, 23.000 euro, per fare...

Il cordoglio del M5S per la scomparsa di Pino Tulipani

“È con grande dolore che abbiamo appreso la notizia della scomparsa di Pino Tulipani, garante regionale dei diritti delle persone con disabilità. Esprimiamo il...

IL MOVIMENTO VOCE POPOLARE SCRIVE AL SINDACO PIPPI MELLONE

Carissimo signor Sindaco, qualche giorno fa sul suo sito Facebook ha pubblicato un appello ( denuncia) al Presidente del Consiglio Conte “ per la mancanza...

Coronavirus. M5S: “La regione acquisti macchinari che permettano alle aziende che vogliono produrre mascherine la certificazione dei requisiti”

“La mancanza di dispositivi di protezione individuale non si combatte andando in tv a fare polemiche, ma cercando soluzioni concrete e immediatamente attuabili. Sono...
- Advertisement -

Altri articoli interessanti

- Advertisement -