- Advertisement -
No menu items!
Home Eccellenze Neritine L’augurio per il 2020: lavoriamo tutti insieme per costruire una Città più...

L’augurio per il 2020: lavoriamo tutti insieme per costruire una Città più bella ed attraente

- Advertisement -

 La fine dell’anno e l’inizio di quello nuovo rappresentano sempre un momento in cui si fanno i bilanci, si tirano le somme su ciò che di buono è stato fatto nel vecchio e si stilano i propositi e gli obiettivi da perseguire nel nuovo.
Nel 2020 ci attendono nuove ed importanti sfide ma il nuovo anno per Nardò dovrà rappresentare innanzitutto l’anno nel corso del quale con coraggio e determinazione realizzare un nuovo e grande progetto di città fautore di quel cambiamento che molti auspicano. Nardò ha bisogno di voltare pagina, nei metodi, nei contenuti e nelle persone perché in questi ultimi anni ha toccato il punto più basso della sua storia.
Per farlo serve una vera classe dirigente, trasparente, leale, capace, tanto nel rapporto con i cittadini, quanto nell’attività di governo della Città. La classe politica che oggi la governa ha mancato i propri compiti e ha eluso i problemi di una comunità che da molto tempo soffre: non c’è lavoro, crescono marginalità, solitudine, degrado urbano e la distanza tra cittadini e istituzioni, peggiorano la qualità della vita e il senso di comunità.
Per rimettersi tutti in cammino serve il protagonismo pieno della parte attiva della città, la quale, impegnata nel lavoro, nell’attività d’impresa, nelle professioni, nell’associazionismo, deve assumersi direttamente la responsabilità di realizzare il cambiamento.
A nessuno è più consentito sottovalutare le difficoltà e girare la testa dall’altra parte.
Occorre ricollocare Nardò dove merita di stare, in rete con la dimensione globale delle sue naturali e storiche relazioni.
Per fare ciò si deve lavorare con gli altri comuni del territorio e la comunità regionale e nazionale, con altri Paesi dell’Europa e del mondo.
Nardò per farcela deve costruire una città accogliente, aperta, dinamica, colta, che offra opportunità di lavoro ai giovani e qualità della vita a tutti.
Deve ripartire dalla sua grande eredità storica e culturale e riconnettere le istituzioni alle persone singole e alla comunità intesa come bene comune.
Deve riannodare i fili che tengono insieme i cittadini al sistema delle imprese.
Deve equilibrare la necessaria conservazione dei valori con l’urgenza dell’innovazione culturale, sociale ed economica.Deve promuovere, infine, la politica come impegno etico. Nardò ha bisogno di questo grande e generoso lavoro.
Fare della nostra città una città più bella, più attraente, più a dimensione delle ragazze e dei ragazzi, dei giovani e dei meno giovani: è questa la missione da compiere! Realizzare una città Comunità è il primo fondamentale obiettivo: non c’è sviluppo senza una Comunità di cittadini.
Per farlo c’è bisogno una strada nuova, meno battuta, più dura, più impegnativa, più difficile, che coinvolge tutti, che non è calata dall’alto.
E’ una visione nuova e concreta della nostra città e della nostra terra che può realizzarsi solo se c’è passione, impegno, coraggio, competenza e verità da parte di chi avrà la responsabilità di guidare la città nei prossimi anni e da parte dei cittadini tutti. Questo il mio augurio per l’anno che verrà.
Rino Dell’Anna

- Advertisement -
- Advertisement -

Stay Connected

16,985FansMi piace
2,458FollowerSegui
61,453IscrittiIscriviti

Must Read

ASS. VITAE ESSENTIA, UN ANNO DI INIZIATIVE DI CULTURA E SOLIDARIETÀ

Vitae Essentia, associazione culturale che si prefigge lo scopo di svolgere attività di promozioneculturale e di solidarietà sociale, in occasione del suo...
- Advertisement -

CORONAVIRUS, LA CITTÀ DI COPERTINO PIANGE LA SCOMPARSA DI UN 47ENNE

Una tristissima giornata per la città di Copertino. Un 47enne è morto lasciando la moglie con una figlia.L'uomo era ricoverato presso il...

Coronavirus. Galante (M5S): “Finalmente la Regione pubblica protocollo per garantire l’assistenza alle persone disabili in seguito alla chiusura dei centri diurni”

Oggi abbiamo ottenuto un risultato importante per garantire la continuità assistenziale delle persone disabili in seguito alla chiusura dei centri diurni dovuta...

Distribuite le mascherine donate all’Ordine dei Medici dal prof. Wei Xiang

Mille mascherine protettive omologate N95 sono state donate all’Ordine dei Medici di Lecce dall’amico Wei Xiang, direttore della Cardiochirurgia di Wuhan, già...

Related News

ASS. VITAE ESSENTIA, UN ANNO DI INIZIATIVE DI CULTURA E SOLIDARIETÀ

Vitae Essentia, associazione culturale che si prefigge lo scopo di svolgere attività di promozioneculturale e di solidarietà sociale, in occasione del suo...

CORONAVIRUS, LA CITTÀ DI COPERTINO PIANGE LA SCOMPARSA DI UN 47ENNE

Una tristissima giornata per la città di Copertino. Un 47enne è morto lasciando la moglie con una figlia.L'uomo era ricoverato presso il...

Coronavirus. Galante (M5S): “Finalmente la Regione pubblica protocollo per garantire l’assistenza alle persone disabili in seguito alla chiusura dei centri diurni”

Oggi abbiamo ottenuto un risultato importante per garantire la continuità assistenziale delle persone disabili in seguito alla chiusura dei centri diurni dovuta...

Distribuite le mascherine donate all’Ordine dei Medici dal prof. Wei Xiang

Mille mascherine protettive omologate N95 sono state donate all’Ordine dei Medici di Lecce dall’amico Wei Xiang, direttore della Cardiochirurgia di Wuhan, già...

CORONAVIRUS, DOPO UNA LUNGA BATTAGLIA OPERAIO NERETINO PRONTO A TORNARE A CASA

Rimane invariato il numero di contagi da COVID-19 in città.Una buona notizia, che ci teniamo ad annunciare dalle pagine del notro blog,...
- Advertisement -