domenica, Ottobre 25, 2020

SBULLA IL BULLO: A SCUOLA SI STUDIA COME DIFENDERSI DAL BULLISMO

Sbulla il bullo è il titolo del laboratorio finalizzato a sensibilizzare sul problema del bullismo proposto dall’associazione culturale Archeoclub Terra d’Arneo e dall’A.S.D. Bushido Durante, patrocinato dai Comuni di Nardò e Galatina e già partito negli istituti di scuola secondaria di prima grado degli stessi comuni. Il laboratorio nasce dall’esigenza di coinvolgere ed educare una delle fasce più critiche e deboli della società, cioè i ragazzi dagli 11 ai 13 anni, attraverso i quali il bullismo va affrontato in modo capillare e tenuto sotto controllo.

 

Sbulla il bullo è il titolo del laboratorio finalizzato a sensibilizzare sul problema del bullismo proposto dall’associazione culturale Archeoclub Terra d’Arneo e dall’A.S.D. Bushido Durante, patrocinato dai Comuni di Nardò e Galatina e già partito negli istituti di scuola secondaria di prima grado degli stessi comuni. Il laboratorio nasce dall’esigenza di coinvolgere ed educare una delle fasce più critiche e deboli della società, cioè i ragazzi dagli 11 ai 13 anni, attraverso i quali il bullismo va affrontato in modo capillare e tenuto sotto controllo.

Sono in corso, infatti, una serie di incontri per definire e illustrare questo fenomeno ormai dilagante e che si manifesta, purtroppo, in molteplici forme. Le tematiche e gli argomenti trattati sono diversi: dal bullismo al cyberbullismo, dal vandalismo a semplici tecniche di ju jitsu a scopo di difesa personale. Fondamentale, in questo contesto, anche la presenza e la collaborazione delle forze dell’ordine. Il laboratorio si concluderà con un concorso di idee tra le classi aderenti che si svolgerà a maggio.

“Ho voluto sostenere il progetto presentato dalle Associazioni Archeoclub e Bushido Durante – spiega l’assessore ai Servizi Sociali e all’Istruzione Maria Grazia Soderoperché ritengo che l’educazione al rispetto dell’altro rappresenti una tappa fondamentale nella crescita delle nuove generazioni. Purtroppo, i modelli negativi si sprecano, pertanto, le istituzioni hanno il dovere di intervenire ogni volta ciò sia possibile”.

“La scuola – aggiunge l’assessore alla Cultura e all’Istruzione del Comune di Galatina Cristina Dettù – è incubatrice dei cittadini del domani. E per questo abbiamo sposato senza alcun dubbio il progetto presentatoci dall’associazione Archeoclub e dal suo presidente, Antonietta Martignano, al fine di sensibilizzare le giovani generazioni al bullismo. Si tratta di un progetto portato avanti parallelamente dalle due amministrazioni di Galatina e Nardò, esempio di collaborazione e dialogo, fondamentali anche tra gli stessi ragazzi per fare emergere tutti quegli episodi di violenza e prepotenza che troppo spesso rimangono taciuti”.

 

- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -