Castrignano de’ Greci – Sottoposto a fermo un 36enne moldavo presunto autore di un omicidio

22

È in stato di fermo di indiziato di delitto il giovane 36enne, di origine moldava, ritenuto presunto autore dell’omicidio di un anziano 81enne di Castrignano de’ Greci. A scoprire il corpo esamine è stata la figlia della vittima che, nel pomeriggio di ieri, dopo essersi recata presso l’abitazione dell’anziano padre per fargli visita, allertava i Carabinieri dopo aver trovato l’uomo privo di vita. Sul posto giungevano i militari della Sezione Radiomobile della Compagnia di Maglie che, unitamente ai colleghi del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Lecce, hanno condotto un’immediata attività  info-investigativa  che  ha  permesso  una  dettagliata  ricostruzione  dell’evento  delittuoso, l’individuazione del presunto responsabile che stava seduto davanti casa, sporco di sangue e in stato confusionale. A conclusione degli accertamenti condotti attraverso rilievi tecnici, ispezione cadaverica e interrogatorio dall’accusato, eseguito dal Pubblico Ministero di  turno presso la Procura della Repubblica di Lecce che conduce le  indagini, è  stato possibile individuare il  presunto autore dell’omicidio. Un giovane moldavo che era stato assunto dalla famiglia quale badante per far fronte alle esigenze dell’uomo con difficoltà motorie. Stando a quanto emerso nel corso dell’immediata attività d’indagine, il tutto sarebbe scaturito a seguito di una lite, per futili motivi, ad ora di pranzo, al termine della quale il giovane moldavo avrebbe colpito il pensionato alla nuca ed in tutte le parti del corpo. All’interno dell’abitazione, dove i due vivevano ormai da tempo, i militari hanno rinvenuto, a seguito di perquisizione, capi di abbigliamento ed uno smartphone ancora intrisi di sostanza ematica. Tutto sarebbe riconducibile al presunto autore. Al  termine  delle  operazioni,  il  36enne  è  stato  dichiarato  in  stato  di  fermo  e  associato  alla  Casa Circondariale di Lecce a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La salma è stata invece trasportata presso l’obitori dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce in attesa dell’esame autoptico.