GIUSY ROSSANO
GIOVANNINO DELL’ANNA
EGIDIO PAGLIALUNGA

PARACULO per non mettere NUCERA

ANTONELLA SPEDICATO
571
PIPPI MELLONE

La nostra Città è piena di personaggi il cui significato non è soltanto in termini di popolarità o importanza.
Personaggi, famiglie e soprannomi familiari che, anche con l’evoluzione delle generazioni, danno un connotato alle persone poiché un soprannome è identificativo di un “modus vivendi” o di un “modus operandi”.
Il soggetto interessato iniziò la sua carriera da semplice commesso alle dipendenze di una nota profumeria della Nardò degli altri tempi.
Il giovanotto di allora emulava il suo titolare.
Sempre improfumato.
Vestito da fighetto.
Poi, grazie alla Democrazia Cristiana, “trasiu all’Uspidale”.
All’epoca, amava affermare di avere scritto sulla fronte “P..ò” facendo espresso riferimento ad un noto esponente politico dell’epoca presso il cui centro studi era un’icona.
Poi il vento cambiò.
Divenne azzurro e faceva coppia fissa con un ex assessore degli anni ’90 che si diede molto da fare per farlo entrare in Consiglio Comunale.
Come ringraziamento, dopo qualche anno chiese la sfiducia di questo assessore.
Oggi, fa coppia fissa con tutt’altre persone.
Quanto durerà questo sodalizio, è cosa che ci interessa ben poco.
La natura di un individuo rimane sempre quella.

GIOVANNINO DELL’ANNA
ANTONELLA SPEDICATO
ALESSANDRA FRACELLA
Lascia una risposta