GIUSY ROSSANO
FEDERICA ZOPAZIO
EGIDIO PAGLIALUNGA

MINO FRASCA: Cultura, arte e musica – Nardò merita di fare il salto di qualità

ANTONELLA SPEDICATO
116
PIPPI MELLONE

“Cultura, arte e musica rappresentano dei punti di forza su cui lavorare, soprattutto su un territorio che vanta una forte propensione turistica e in un Comune che come abitanti è il primo, dopo il capoluogo, in provincia di Lecce. Senza tema di smentita, si può dire che c’è tanto da fare e che finora nessuno ha fatto qualcosa per Nardò in questo ambito. Valorizzazione del patrimonio culturale, arte, musica, teatro, spettacolo, ma anche sviluppo delle attività espositive, sono gli ambiti di intervento possibili: c’è tutto un mondo da scoprire, rilanciare, valorizzare. Credo che Nardò abbia tutti i requisiti e le potenzialità per diventare un vera e propria “cittadella della cultura”, apprezzata e riconosciuta anche ben al di là della dimensione territoriale, che possa, peraltro, entrare in circuiti nazionali ed internazionali di grande caratura e intercettare un turismo di qualità, anche e soprattutto sul piano culturale. Sono convinto che ci siano tutti i presupposti per creare aree ad hoc e valorizzare edifici che possono costituire dei veri e propri contenitori e laboratori culturali, con la creazione di un vero e proprio percorso dell’arte e della cultura. Ad esempio, penso ad un collegamento, anche con permanente servizio di collegamento, tra i musei cittadini e il museo ebraico della Memoria e dell’Accoglienza di Santa Maria al Bagno. Ma penso anche ad un vero progetto di valorizzazione del teatro comunale, che vada al di là della occasionale programmazione, ma che possa ambire a obiettivi più ambiziosi e di respiro internazionale. Il teatro comunale di Nardò è stato inaugurato nel 1909, lo stesso anno (4 febbraio) in cui esordiva a Vercelli il grande tenore Tito Schipa, gloria assoluta non solo di Lecce ma anche dell’intero territorio salentino: mi piace pensare che Nardò possa ospitare nel suo teatro un grande e permanente evento, magari anche un Festival o concorso internazionale, in onore di Tito Schipa. Ma tanto c’è da fare per dare impulso all’arte e alle attività artigianali sul nostro territorio: credo che sia giunto, finalmente, il momento per valorizzare e dare impulso al nostro centro storico, promuovendo un’area “free tax” per la creazione di nuove botteghe artigiane o favorendo e incentivando l’apertura di attività commerciali. Chiaramente andrà ridisegnata e resa più funzionale la zona a traffico limitato e curato secondo i migliori canoni l’arredo urbano. Sono convinto che Nardò possa davvero fare il salto di qualità che tutti auspichiamo. Finora, nessuno ha fatto niente per rilanciare cultura, arte e spettacolo (musica e teatro). E’ venuto il momento di fare, osare e guardare in alto” -.

LUANA LEOPIZZI

Mino Frasca

candidato sindaco per le prossime elezioni comunali di Nardò

GIUSY ROSSANO
ANTONELLA SPEDICATO
ALESSANDRA FRACELLA

I commenti sono chiusi.