IL CAVALLO DI TROIA. IL DIAVOLO FA LE PENTOLE, MA SI SCORDA I COPERCHI

349

-Di G. G.- Politica Neretina

Sono ore frenetiche per il centro sinistra neretino diviso tra le candidature di Leuzzi, Falangone e Ronzino coi consiglieri del Pd a tessere fitte e oscure trame. Sono loro, infatti, i grandi assenti dal dibattito pubblico. Non è dato sapere ad oggi, infatti, come la pensino Piccione e Siciliano.

E se il primo pare fare l’equilibrista cercando ai tavolini dei bar geometrie in grado di tenere insieme l’incompatibile, il secondo pare, come al solito, vittima delle trame del Padre.

Il grande vecchio della politica neretina, il cosiddetto Capodiavolo, tesse da giorni infatti trame apparentemente incomprensibili. Dice si a Falangone ma anche a Leuzzi non disdegnando nemmeno la Ronzino. Partecipa a riunioni a destra e a manca promettendo sostegno sostanzialmente a tutti.

Ma il vero ruolo giocato da Siciliano e dal figlio, suo Alter ego etero doretto, a detta dei bene informati, sarebbe solo uno: quello di Cavallo di Troia.

Le sue reali intenzioni sarebbero quelle di sostenere il fratello del suo amico di sempre, Riccardo Leuzzi. Non disdegnando al tempo stesso di acquisire informazioni utili dall’area Falangone per utilizzarle contro il candidato di 5 Stelle e progressisti.

Il motivo è presto spiegato. Falangone per i Sicilianos è il candidato voluto da Emiliano per spianare la strada a Mellone. Far finta di sostenerlo serve ad acquisire preziose informazioni su liste, strategie e candidati da usare, in un domani neanche troppo lontano, contro Falangone e Casili.

Ci sentiamo di dare un consiglio non richiesto. Facciano attenzione Falangone e Casili a non aprire troppo le “porte di casa” ai Siciliano, rischiano di scoprirsi per qualcuno che non starà con loro e li vede come nemici al pari di Mellone.

La strategia è ormai chiara a molti ma evidentemente qualcuno non conosce ancora dopo 30 anni di cosa è capace Giovanni Siciliano, Il Diavolo. Stavolta però si è dimenticato i coperchi…

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.