CIAO TOTÒ, OGGI LA NARDÒ DEI DIRITTI E DELLA GIUSTIZIA SOCIALE PERDE UNO DEI SUOI FIGLI MIGLIORI.

572

Ci ha lasciati un sindacalista. Un sindacalista vero, un uomo che nella sua vita aveva scelto in modo chiaro da che parte stare. Quella dei diritti delle persone, della giustizia sociale, della lotta alle disuguaglianze. Per cinquant’anni ha tutelato l’onorabilità ed il senso della parola “lavoro”. Prendendo per mano i disoccupati, lottando accanto ai sottopagati e agli sfruttati. Senza Totò Vangelio tante battaglie per il lavoro vero non sarebbero mai state vinte.

Oggi la Nardò dei diritti e della giustizia sociale perde uno dei suoi figli migliori. Una persona perbene, rigorosa, un uomo di sinistra che della sinistra ha avuto rispetto e capacità di interpretarla, militando per decenni sempre dalla stessa parte.

Personalmente perdo un amico che mi ha insegnato tanto, un punto di riferimento prezioso. Che so già di poter continuare a trovare nel giusto delle battaglie sociali, dalla parte dei più deboli e bisognosi di tutela.

Mi mancherai Totò!

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.