GATTO LATERALE
GATTO LATERALE

ADRIANO MUCI: “RIPRESA ATTIVITÀ E CONDIZIONI “

982

“L’attenzione della stampa nazionale e locale in queste ore è rivolta principalmente al tema delle riaperture delle varie attività, dopo il fermo di questi mesi imposto dal Governo centrale per il contenimento della diffusione dei contagi da coronavirus. Gli effetti che ne sono scaturiti sull’economia reale purtroppo sono devastanti con conseguenti impatti negativi su famiglie ed imprese. Sono stati tanti i provvedimenti che il Governo ha sbandierato in quest’ultimo anno a favore di imprese e famiglie mirati appunto al rilancio della crescita economica e del paese in generale; ma nei fatti si sono rilevati insufficienti a garantire alle imprese ed alle famiglie quella minima tranquillità per far fronte agli impegni quotidiani che interessano ognuno di noi.

Pertanto bisognerebbe pensare ad adottare tutte quelle misure, specie a livello locale, che nell’immediato in fase di riapertura, possano dare una boccata di ossigeno a questi imprenditori penalizzati dalle chiusure dei mesi scorsi. Sarebbe troppo facile rimandare  le responsabilità alla politica in generale, al governo o agli enti locali, ma credo che nel nostro piccolo ognuno di noi potrebbe dare un valido sostegno a tutto ciò; la stagione estiva è ormai alle porte e le nostre marine possono rappresentare un bel trampolino di lancio per l’economia della nostra Nardò; infatti lasciando da parte il discorso del turismo nazionale o internazionale, le cui decisioni su come regolamentarlo spetterebbero al governo centrale e alle regioni, a livello locale tutti noi  potremmo, anzi dovremmo, spingerci a metterci del nostro,  per esempio adottando il progetto del nostro Comune #iocomproanardò; un modo come altri per aiutare i nostri commercianti e ambulanti a riprendersi dalla crisi da cui dignitosamente cercheranno di uscire. E continuare naturalmente ad incentivare l’acquisto di tutti i prodotti nella nostra città e non al di fuori, utilizzando anche le ormai avanzate tecniche di acquisto online, attraverso siti e piattaforme per pubblicizzare le aziende, i loro prodotti, ecc..

Occorrere quindi venire incontro a questi settori così duramente colpiti da quest’anno e mezzo di Pandemia; sicuramente il nostro Comune sarà attento,  come sempre, ad adottare tutte le misure necessarie per rendere più veloce e agevole questa ripresa;

Bisogna necessariamente ripartire, riprendere in mano la nostra vita, guarire le ferite e far sanare le cicatrici che questo bruttissimo periodo ha lasciato e sta lasciando, e per farlo dobbiamo rimboccarci le maniche, tutti, dalla politica in primis, che deve essere un rassicurante esempio in cui la gente deve poter credere, ora più che mai, perché solo tendendo le mani gli uni verso gli altri, riusciremo veramente ad uscirne fuori definitivamente. “

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.