Le belle facce da candidato, Luca Rizzello con Carlo Falangone sindaco

791

 

Si chiama Luca Rizzello , classe 1981, sposato con Doriana e insieme hanno una figlia, Benedetta. Sul nostro blog, più di una volta, lo abbiamo annoverato tra i “capitani che tentarono l’impresa”, riferendoci alle donne e agli uomini che aderiscono a “Nardò Progressista”, l’associazione politico-culturale di sinistra animata da Mimino Caputo e coordinata da Alessandra Boccardo.
Agrotecnico abilitato all’esercizio della professione, è impiegato dal 2004 in uno studio di consulenza del lavoro. Cresciuto in parrocchia e attivo nel volontariato, è attivista politico dal 1998. Sempre dalla stessa parte. Approdato nel Partito Democratico, è stato uno di quei giovani che hanno tentato di dare a quel partito, a livello locale, una struttura snella e aderente alle esigenze della cittadinanza. E’ transitato in “Nardò Progressista”, seguendo, ancora una volta, Mimino Caputo. In partenza, è necessario dirlo, non si candida contro qualcuno,. Rizzello si candida per Nardò, per i suoi cittadini, per chi sta vivendo o sopravvivendo , in tanti casi. Non è certo un politico di professione, ma fa politica nel senso più ampio e nobile del termine. Intrattiene buoni rapporti personali con tanti altri candidati e non vuole giocare a chi fa la voce più grossa.
Inutile chiedergli quale sia il suo colore preferito, risponderebbe certamente “rosso granata”, il colore del Nardò, sua sola squadra del cuore. Impegnato anche sportivamente, negli ultimi anni è membro della dirigenza della AC Nardò.
Vuole cooperare alla “rifondazione” di una Città che necessita di essere proiettata nel futuro, a misura del cittadino, mettendo solidarietà e fatica al centro di qualsiasi percorso politico amministrativo.

Con Carlo Falangone Sindaco.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.