GATTO LATERALE
GATTO LATERALE

PIERLUIGI TARANTINO UFFICIALMENTE IN CAMPO CON MELLONE. A UN PASSO DALLA “SOGLIA DELL’EROE”?

4.208

-DI G. G.-

Manieri

 

Capoti

 

Alberto gatto

 

Gianluigi Barone

 

Si sono rincorse nei mesi scorsi le voci di una possibile candidatura del dottore commercialista Pierluigi Tarantino a sindaco della città per la “grande ammucchiata” anti Mellone.
Grande solo sulla carta, intendiamoci. Una coalizione ricca di sigle che avrebbe spaziato dalla sinistra di Nbc e Pd, ai 5 stelle fino a Forza Italia.

Ancora ieri i ras della grande ammucchiata corteggiavano lo stimato professionista per metterlo alla guida della “grand coalition”, previo ritiro in blocco delle candidature di Frasca, Falangone, Losavio e Petraroli.

 

Capoti

 

Alberto gatto

 

Gianluigi Barone

Ebbene il corteggiamento è andato male anche stavolta.
Pierluigi Tarantino ha firmato con la lista del sindaco Mellone e sarà quindi candidato al consiglio comunale con “Pippi Sindaco di tutti” in quella che si preannuncia come una corazzata con Giulia Puglia, record woman di preferenze alle ultime regionali (6089 voti), Francesco Plantera, ex e apprezzato assessore a Cultura e Turismo dal 2016 al 2017 per Mellone, Gabriele Pellegrino, dottore commercialista, già candidato nel 2011 quando raccolse 179 preferenze, Massimo Dito, amato e stimato nutrizionista, e l’avvocato Andrea Losavio, il nipote dell’altro pseudo candidato sindaco, Pierpaolo. Giusto per citarne alcuni.

Insomma l’ennesimo schiaffone per la politica del passato che incassa un altro “niet”.
Di contro si rafforza ulteriormente lo squadrone di Mellone con un innesto da almeno 300 voti.
L’ultima tornata, nel 2016, infatti, erano candidati al consiglio comunale il fratello di Pierluigi, Giuseppe (240 voti), la nipote Rosa (122 preferenze) e dulcis in fundo la moglie Maria Luciana Dell’Anna (141 voti) per un totale di oltre 500 voti.
Tutti candidati all’epoca con Risi e Vaglio.

La vicenda e le telefonate di ieri la dicono lunga, invece, sulla solidità delle candidature in campo.
Erano tutti infatti pronti a fare un passo indietro per Tarantino e ciò la dice lunga sul fatto che, ad oggi, a parte qualche 6×3 e qualche video promozionale messo su a Ruffano, l’unico candidato veramente in campo con un esercito forte e coeso al suo fianco è Pippi Mellone.
Per tutti gli altri da qui al giorno di presentazione delle liste ne vedremo delle belle…

 

Qualche sera fa in Tv ascoltavo il giornalista Tommaso Labbate parlare della cosiddetta “soglia dell’Eroe”. Si tratta di quella soglia di consenso e popolarità oltre la quale si può parlare di Eroe e che si aggirerebbe attorno all’80%

A vedere numeri, nomi, liste e ad ascoltare la popolarità di cui gode Mellone in Città (e non solo) non vorremmo avesse avuto ragione “qualcuno” quando, qualche giorno fa, etero diretto in playback, ha parlato di Eroe Mellone.

MIchele Muci

 

SODERO

 

Augusto Greco

 

Adriano Muci

 

Gino Prete

 

Antonella spedicato Andare Oltre

 

 

 

 

Eleonora Colazzo

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.