GATTO LATERALE
GATTO LATERALE

Bando “Custodiamo il turismo”. Laricchia (M5S): “Presto un nuovo avviso pubblico che amplierà la platea dei beneficiari anche ai codici ATECO delle imprese turistiche”

180
Adriano Muci

“Una buona notizia per imprese che riuniscono accompagnatori e guide turistiche. Si sta lavorando per un nuovo avviso pubblico, da pubblicare alla scadenza di quello attuale, che ‘assicuri il sostegno alle PMI pugliesi del Turismo almeno fino a giugno 2021 ampliando l’attuale platea di beneficiari con inserimento di ulteriori codici ATECO, tra i quali anche il codice ATECO 79.90.20 ‘Attività delle guide e degli accompagnatori turistici’, previo confronto e concertazione con il Partenariato Economico Sociale’.

Antonella spedicato Andare Oltre

Così come scritto nella risposta pervenuta all’interrogazione depositata qualche settimana fa”. Così la consigliera del M5S Antonella Laricchia che aveva depositato un’interrogazione in cui chiedeva di integrare l’avviso pubblico “Custodiamo il Turismo in Puglia” per comprendere il Codice ATECO 79.90.20 ‘Attività delle guide e degli accompagnatori turistici’ nell’elenco dei codici ammissibili.

Eleonora Colazzo

 

“Ringrazio l’assessore Bray per la risposta scritta – continua Laricchia – a cui domani, nella seduta del Consiglio dedicata a mozioni e interrogazioni, chiederò a che punto sia la redazione del nuovo avviso, dal momento che quello attuale scadrà il prossimo 15 febbraio. Ritengo fondamentale la fase di confronto con il partenariato economico e sociale per riportare le istanze delle imprese turistiche, che fino ad ora non hanno beneficiato di alcun contributo per le PMI, pur essendo tra i settori maggiormente penalizzati dalla crisi.

STEFANO CAPUTO

Per un tecnicismo, infatti,  le imprese che si occupano di servizi di guida turistica erano state tagliate fuori dal precedente finanziamento, a differenza di quanto accaduto nelle altre regioni. Un paradosso che andava sanato al più presto, dal momento che il bando nasceva proprio per cercare di contrastare i danni economici che la pandemia ha causato alle imprese turistiche e per favorirne la ripresa”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.