GATTO LATERALE
GATTO LATERALE

PALAZZINE DI PIAZZETTA PADRE PIO SENZ’ACQUA, ARRIVA UN’ORDINANZA

1.531

Tubi rotti, perdite e acqua contaminata. In mattinata il provvedimento del sindaco per circa 80 famiglie neretine senza fornitura idrica. Nei giorni scorsi c’era stato l’appello-denuncia di Flavio Maglio

È di oggi l’ordinanza del sindaco Pippi Mellone con la quale il Comune interviene per provare a risolvere la grave situazione di 88 famiglie neretine che da settimane vivono senza acqua corrente. Il problema investe il Condominio Padre Pio-San Francesco-Incoronata, complesso di palazzine situato nelle omonime vie. Va detto che tali abitazioni sono alimentate con due soli allacci diretti alla rete idrica dell’Acquedotto Pugliese, dai quali si dirama una rete condominiale obsoleta e fatiscente che presenta gravi perdite idriche. Di conseguenza, la riduzione della portata d’acqua non consente di raggiungere gran parte delle abitazioni. Per risolvere definitivamente il problema è necessario il collegamento diretto di ogni palazzina alla rete idrica pubblica (su alcune vie da realizzare ex novo). Sarebbe, questa, non una soluzione ma “la” soluzione. C’è solo un problema: si impiegherebbe troppo tempo.
A sollecitare una rapida soluzione è intervenuto domenica 24 gennaio anche Flavio Maglio, che ha dato voce via social ai residenti del quartiere, esasperati da tempo. Il provvedimento di oggi del sindaco Mellone, che giunge a seguito di un sopralluogo di tecnici comunali e personale di Acquedotto Pugliese, impone al Condominio, rappresentato dall’Amministratore Luciano Cavalera, di avanzare istanza ad AqP per la realizzazione degli allacci alla rete idrica e fognante per le palazzine prospicienti le vie Oronzo Quarta, Incoronata e Vittorio Alfieri e per l’allaccio alla rete fognante per le palazzine su via Giovanni Gentile e Giuseppe Parini (queste ultime già raggiunte dal servizio idrico pubblico). Il Comune nel frattempo ha dato il via alla realizzazione urgente di una rete di soccorso che garantisca la fornitura idrica laddove l’erogazione risulta attualmente interrotta.
La situazione, lo ribadiamo, è di grave disagio e di precarie condizioni igienico-sanitarie per le famiglie del condominio, composte in buona parte da anziani. Dopo l’appello di Flavio Maglio e l’ordinanza del sindaco Mellone, siamo a una svolta?

Uno dei momenti della protesta dei cittadini del quartiere (dal filmato girato da Flavio Maglio)

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.