GATTO LATERALE
GATTO LATERALE

ROBERTO MY SOTTO PROCESSO PER DIFFAMAZIONE. INSULTÓ PESANTEMENTE MELLONE ED EMILIANO

985

Si è svolta oggi l’udienza filtro con un imputato eccellente: Tommaso Roberto My.

Il consigliere comunale di opposizione è sotto processo per diffamazione per le frasi rivolte al sindaco Mellone e al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano durante le primarie per la segreteria del Pd.

My definì i due: “compagni di merende” e “figli di ndrocchia”.

Una evidente caduta di stile che lo ha portato a processo.

Il sindaco si è costituito parte civile, difeso dall’avvocato Giuseppe Corleto. Facile immaginare che presenterà una maxi richiesta di risarcimento danni.

Dopo anni in cui l’opposizione ha accusato Mellone delle peggiori nefandezze e di un linguaggio scurrile, volgare e “rozzo”, fa sorridere vedere uno di loro sotto processo con questa accusa.

A proposito, a difendere My è l’avvocato Marcello Risi. Un altro che sulla correttezza del linguaggio sciorina lectio magistralis Salvo difendere My da questa accusa così grave.

Peraltro giova ricordare che ad essere offeso era anche il presidente della Regione Puglia e leader regionale del principale partito della sinistra, Michele Emiliano.

Non c’è che dire My e l’opposizione sanno come accattivarsi le simpatie di Emiliano. A colpi di offese. Dovessero mai tornare a governare questa città, Emiliano si ricorderà di loro.

I commenti sono chiusi.