GATTO LATERALE
GATTO LATERALE

“COMPAGNI, ABBIAMO UN BANCARIO”OGGI L’ANNUNCIO DEL PICCOLO SCOUT RISI.

1.294

Oggi l’annuncio di Risi, ma noi abbiamo in anteprima il nome!

Dopo giorni di perlustrazioni e visite negli anfratti più remoti della politica cittadina, tra fantasmi e scheletri, Marcello Risi, già sconfitto nel 2016 dal Tornado Mellone, ha concluso il suo “instancabile” lavoro.

Ha fatto sapere ai suoi fedelissimi che si tratta di un “profilo di carattere internazionale”. Si tratterebbe di un “imprenditore che lavora tra Londra e Dubai a cui nessuno potrà dire di no”.

Ma noi di Agorà, come al solito, sappiamo tutto in anticipo. Si tratta di Enzo Petraroli, bancario ultra 65enne, che ha lavorato appunto tra Londra e Dubai. A chi si stesse chiedendo se è di Nardó, la risposta è “si, lo è. Perlomeno d’origine”. Sconosciuto, infatti, ai più, è un uomo dalla solida posizione economica. Caratteristica che pare non lasciare indifferenti gli uomini della sinistra neretina.

D’altronde dopo la fassiniana uscita “Abbiamo una banca”, a sinistra certe cose contano.

Risi a pomeriggio probabilmente esordirà, nell’entusiastico annuncio, con un “abbiamo un bancario”.

Peccato che il Petraroli sia già stato candidato al consiglio comunale, nel lontano 2007, con la lista di Rino Dell’Anna, nella debacle elettorale del centrodestra, con risultati penosi. 37 voti, una valanga di consenso insomma.

Da notare che è zio di 2 candidati melloniani, Paolo e Luigi, e suocero di Giovanni Alemanno, fratello di Giuseppe, pezzo da 90 delle liste Melloniane, candidato per Obiettivo Comune, e consigliere uscente dell’armata di Mellone.
Insomma dovesse far affidamento sui voti della famiglia, è in una botte di ferro.

La morente sinistra neretina ha un suo agnello sacrificale. E solide basi economiche su cui costruire il sacrificio umano.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.