GATTO LATERALE
GATTO LATERALE

La guerra dei Vaccini sperimentali: Benito Mirra, COSA NON CI HANNO DETTO E COSA SAREBBE UTILE SAPERE, e perché gli hacker attaccano le supply-chain e vendono sul DarkNet vaccini fasulli…

101

La guerra dell’informazione sui vaccini sperimentali Covid-19 è in pieno svolgimento,  molti  paesi si stanno preparando a mettere a tacere i giornalisti indipendenti che sollevano legittime preoccupazioni sulla presunta corruzione dell’industria farmaceutica o sulla estrema segretezza che circonda la vaccinazione del COVID-19, visto che il vaccino della Pfizer dovrebbe essere in approvazione dalla Food and Drug Administration FDA statunitense e di prossima distribuzione in Gran Bretagna.

 

Ci sarà una approvazione a livello globale per criminalizzare chiunque osi fraintendere pubblicamente qualsiasi informazione dei complessi processi biologici coinvolti in molte delle nuove tecnologie di vaccini sperimentali che vengono utilizzate per produrre candidati vaccini Covid-19 ?

 

Di Benito Mirra Chief Information Security Officer

Il successo del programma sperimentale delle vaccinazioni di massa con mRNA dipende  dal fatto che la maggior parte della popolazione mondiale non è in grado di comprendere ed articolare con giusta causa le proprie preoccupazioni.  La sfiducia dell’ opinione pubblica nei programmi di vaccinazione non è colpa di coloro che non capiscono il modo in cui funziona questa “innovativa” tecnologia, ma perché solo un lato dell’argomento può essere compreso, quello della disperazione popolare e la riluttanza dei governi a parlare di questo argomento,  porta forse a sospetti inutili, sospetti che non saranno mai liquidati attraverso la tattica attualmente usata di diffamare chiunque metta in dubbio le intenzioni. In questo modo corriamo un serio pericolo.  Se i governi vogliono che le popolazioni si sottopongano a vaccinazione, dovranno smetterla di patrocinare continuamente i media con supposti virologi, medici, epidemiologi e fare invece comunicati seri ed onesti.

Nessun esperto virologo o politico o rappresentante farmaceutico è disposto oggi a prendersi la responsabilità delle sfide di questi metodi sperimentali mai approvati prima per potenziare il nostro sistema immunitario, metodi che manipolano di fatto il processo che il nostro DNA utilizza per segnalare la creazione di determinate proteine, e non abbiamo idea di quali saranno gli effetti collaterali a lungo termine che questa tecnologia potrebbe avere sulla nostra salute.

Molte delle aziende farmaceutiche che ricercano potenziali vaccini utilizzano vecchi metodi collaudati con altri vaccini. Prendono un pizzico del virus depotenziato e infettano il nostro sistema immunitario a una velocità molto bassa e lenta, concedendo al nostro corpo il tempo necessario per costruire una naturale resistenza immunologica alla malattia. Ma lo sviluppo di questo tipo di vaccino è un processo lento e arduo, e gli attuali leader nella corsa alla vaccinazione globale di massa sono le aziende farmaceutiche che utilizzano un nuovo metodo radicale che non è mai stato provato prima. Le esplorazioni scientifiche per i potenziali trattamenti con mRNA sono ancora agli inizi, ma stranamente questo metodo è stato lodato da molti governi come una importante e potenziale soluzione per il trattamento delle varie malattie infettive, del cancro, per la sostituzione delle proteine ​​e per la terapia genica. Un pioniere  nel campo dell’mRNA è la società farmaceutica Moderna con sede in USA in grado di aprire la strada a questo metodo diversi anni fa, grazie ai finanziamenti in gran parte forniti dalla Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) del Pentagono, ma, sulla scia di questo nuovo virus, altre importanti aziende hanno iniziato a concentrarsi sul metodo mRNA, e mentre la corsa per sviluppare il vaccino “vincente” è in pieno svolgimento, un’altra società americana ha apparentemente battuto Moderna nello sviluppo di un vaccino mRNA “apparentemente” efficace: la Pfizer che collabora con una piccola azienda tedesca la BioNTech. Ma, quindi, Pfizer ha suonato la campana finale per “salvare l’umanità”  in questa corsa globale per porre fine all’attuale pandemia o, invece, stiamo precipitando verso un disastro di proporzioni epiche?

Paradossalmente, secondo questi esperti,  l’utilizzo del metodo mRNA potrebbe anche essere uno dei più grandi balzi in avanti nella tecnologia terapeutica mai registrata nella storia umana. Se diamo a questa  tecnologia il beneficio del dubbio e presumiamo che non abbia effetti collaterali negativi a lungo termine, allora potrebbe essere un potenziale trattamento per quasi tutte le malattie umane sulla terra. Aprire questo “scudo umano” di mRNA significherebbe normalizzare le vaccinazioni regolari per quasi tutti i disturbi immaginabili,  potremmo  essere vaccinati contro il diabete, le malattie cardiache, il cancro, la demenza,  l’Alzheimer e qualsiasi altra malattia umana che deriva da un difetto nel nostro DNA, il potenziale della tecnologia dell’mRNA diventa cosi’ illimitato. Se quindi questo vaccino riesce a normalizzare il processo di modifica genetica a beneficio dei medicinali, ci sarà pressione per continuare a modificare i geni in altri modi,  non è difficile pensare che questa tecnologia possa avere applicazioni in ambito medicale,  cosmetico  e anche militare che potrebbero andare ben oltre la nostra immaginazione. Questo è il motivo per cui le persone dietro questa tecnologia sono riluttanti a parlare del potenziale metodo di mRNA rivoluzionario, poiché rappresenta i nostri primi veri passi per aumentare le nostre capacità fisiche e cognitive, migliorare quegli aspetti della condizione umana che sono considerati indesiderabili, come la malattia e l’invecchiamento, una vera e propria “trasformazione post umana”.

 

O nella peggiore delle ipotesi, potremmo morire o restare paralizzati come le vittime di Pfizer nei suoi esperimenti sui bambini nigeriani alla fine degli anni ’90 (ne parlerò più avanti). Ma i vaccini Pfizer / Moderna hanno un grosso svantaggio,  i loro vaccini a mRNA devono essere mantenuti rispettivamente a -80 ° C e -20 ° C, il che rappresenta una sfida logistica importante. Senza queste temperature estremamente rigide, l’mRNA e le nanoparticelle combinate perdono la loro integrità.

 

La PFIZER

Molti stati (compresa l’Italia) hanno già prenotato milioni di dosi di vaccino della Pfizer. Pfizer è una società con sede a New York, quotata in borsa con sede a New York City.  È nota per i suoi prodotti come Advil, Viagra, Xanax e Zoloft. È stata la seconda più grande azienda farmaceutica per fatturato nel 2017. L’azienda è anche la mente dietro molti popolari prodotti di consumo. Alcuni dei più grandi nomi dell’azienda includono Chapstick e Preparation-H. Pfizer ha scoperto l’acido citrico (L’acido organico  presente in Coca-Cola, Dr. Pepper e Pepsi). Produce in massa penicillina e vitamina C.

Ma nonostante tutti i suoi successi, ha anche una consistente quota di cause legali e scandali, molti consumatori hanno accusato Pfizer di vendere prodotti difettosi e Il governo degli Stati Uniti ha accusato l’azienda di frode sanitaria.

La rivista Fortune ha nominato Pfizer l’azienda farmaceutica più ammirata al mondo nel 1997. Ma nel 2017, un rapporto del Reputation Institute ha classificato Pfizer all’ultimo posto tra i primi 17 produttori di farmaci per reputazione.

Pfizer ha affrontato un numero crescente di cause legali che coinvolgono alcuni dei suoi farmaci più popolari. In passato, i tribunali hanno  respinto migliaia di azioni legali contro Pfizer, ma nel 2009 la società ha accettato di risolvere i casi di marketing illegale e frode sanitaria, stabilendo un record per la più grande soluzione di frode sanitaria con la più grande multa penale in questo ambito,  2,3 miliardi di dollari.

Fonte: Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti

Cause legali

Protonix: Le cause legali di Protonix affermano che la Pfizer non è riuscita a mettere in guardia sul rischio di problemi ai reni. Nel 2013 Pfizer ha accettato di pagare 55 milioni di dollari per regolare le accuse penali. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha affermato che Wyeth ha promosso Protonix per usi non approvati nel 2000 e nel 2001. Pfizer ha acquisito Wyeth nel 2009. Prempro: Quasi 10.000 donne hanno intentato cause contro la Pfizer per il cancro al seno. Nel 2012, Pfizer ha liquidato la maggior parte dei crediti per oltre 1 miliardo di dollari. Chantix: Circa 3.000 persone hanno intentato una causa Chantix contro Pfizer. Hanno affermato che Chantix ha causato pensieri suicidi e gravi disturbi psicologici. Nel 2013, la società ha accantonato circa 288 milioni di dollari per risolvere questi casi.  Depo-Testosterone: Più di 6.000 cause legali per la terapia con testosterone sono pendenti da maggio 2018. Le cause dicono che i prodotti a base di testosterone hanno causato ictus, coaguli di sangue e attacchi di cuore.

Nel 1996 Pfizer ha condotto uno studio clinico non approvato. Ha coinvolto bambini con meningite in Nigeria, ha riferito CBS News. I processi hanno portato alla morte di 11 bambini. Altre dozzine furono lasciate disabilitate. Lo studio non autorizzato ha coinvolto test su 200 bambini con l’antibiotico Trovan di Pfizer. Trovan è un farmaco fortemente limitato in uso a causa del suo potenziale di causare danni al fegato. Le lesioni al fegato a seguito dell’assunzione di Trovan possono portare a insufficienza epatica e morte.

Nel 2011, Pfizer ha pagato 700.000 dollari a quattro famiglie che hanno perso bambini durante i processi di Trovan. Inoltre, la società ha istituito un fondo di 35 milioni di dollari per le persone colpite da Trovan. Pfizer ha anche accettato di sponsorizzare progetti sanitari a Kano, in Nigeria.

Fonte: BBC News

 

Minaccia della criminalità organizzata ai vaccini COVID-19

 

Ma mentre i governi si preparano all’ approvvigionamento dei vaccini, le organizzazioni criminali  pianificano attacchi  e cercano di  interrompere le catene di fornitura.

 

È essenziale che le forze dell’ordine siano il più preparate possibile per quello che sarà un attacco di tutti i tipi di attività criminali legate al vaccino COVID-19, motivo per cui INTERPOL ha emesso questo avvertimento globale”, ha detto il Segretario generale Stock.

 

Oltre a prendere di mira i vaccini COVID-19, poiché i viaggi internazionali saranno effettuati gradualmente, i test per il virus sono diventati di maggiore importanza, con il risultato di una produzione e distribuzione parallela di kit di test non autorizzati e totalmente falsificati.

 

Oltre ai pericoli derivanti dall’ordinazione di prodotti potenzialmente letali, un’analisi dell’Unità Cybercrime di INTERPOL ha rivelato che su 3000 siti Web associati a farmacie online sospettate di vendere farmaci e dispositivi medici illeciti, circa 1700 contenevano minacce informatiche, in particolare phishing e spamming malware.

 

In un recente comunicato l’INTERPOL delinea la potenziale attività criminale in relazione alla falsificazione, al furto e alla pubblicità illegale di COVID-19 e vaccini antinfluenzali, con la pandemia che ha già innescato comportamenti criminali opportunistici e predatori senza precedenti, con esempi di crimini in cui le persone hanno pubblicizzato, venduto e somministrato vaccini falsi. È recente la notizia che i Vaccini Pfizer per il COVID siano in vendita nelle varie DarkNet, vengono offerte dosi del vaccino alla cifra di 1300 dollari l’una.

“Le dosi del vaccino COVID-19 sono state sviluppate dalla Pfizer e BioNTec”, si legge nella descrizione di uno di questi prodotti. “Possiamo effettuare consegne in qualsiasi paese.”

 

Almeno due di questi “venditori” hanno affermato di essere farmacisti, insistendo sul fatto di aver acquistato il vaccino attraverso il governo e di averlo già venduto a più clienti, un’altro ha affermato di avere una scorta di circa 560 dosi.

 

Questo genere di “speculazione pandemica” non è una novità. Ad aprile, sono stati scoperti diversi fornitori sempre nelle DarkNet che vendevano il sangue di pazienti COVID-19 guariti per quasi 16000 dollari al litro, promettendo ai potenziali acquirenti “un’immunità vitale contro il coronavirus”.

 

Occorre quindi onde evitare di cadere vittima di truffe online essere vigili, scettici ed essere sicuri, come di solito lo sono le offerte che sembrano troppo belle per essere vere. Verificare sempre con le autorità sanitarie nazionali ed i canali ufficiali o l’ Organizzazione mondiale della sanità per gli ultimi consigli sulla salute in relazione a COVID-19.

 

 

Un giorno una persona molto saggia mi disse: “Chi ti darà la cura ti ha dato la malattia”, spero non sia vero !!

 

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.