Differenti Per vocazione

DOPO LA NOSTRA SEGNALAZIONE, RIPULITA LA CIRCONVALLAZIONE DI NARDÒ

19

Segnalazione andata a buon fine quella pubblicata circa una ventina di giorni fa dalle pagine di AgoràNotizia.it.
Una segnalazione “scovata” sui social grazie alla pubblicazione video di un cittadino: la mini discarica a cielo aperto ha visto, dopo anni, l’intervento di pulizia e smaltimento dei rifiuti presenti sul tratto della circonvallazione di Nardò, compresa tra le strade provinciali 115 (Nardò-Leverano) e 17 (Nardò-Copertino).

A comunicare l’operazione di pulizia è il consigliere comunale e provinciale Antonio Tondo. Dalla redazione di agorànotizia.it giunga al consigliere Tondo un ringraziamento per il celere interesse.
Di seguito la nota stampa giunta in redazione.

Uomini e mezzi della ditta Axa srl di Lecce, questa mattina, hanno effettuato un intervento di pulizia e smaltimento dei rifiuti presenti sul tratto della circonvallazione di Nardò compresa tra le strade provinciali 115 (Nardò-Leverano) e 17 (Nardò-Copertino), a pochi passi dal centro abitato neretino. Da tempo, infatti, questo segmento stradale era diventato la discarica di comodo di ignoti. Ai margini della carreggiata e nella piazzola di sosta, infatti, erano presenti rifiuti di ogni tipo: materiale di risulta, un divano, resti di elettrodomestici, sacchi con indumenti e altro. A seguito della segnalazione del consigliere provinciale Antonio Tondo, la Polizia Provinciale, nei giorni scorsi, ha effettuato un sopralluogo e stilato una relazione sulla situazione, alla base dell’intervento odierno. Non sono emersi elementi utili a risalire ai responsabili degli abbandoni.

“I rifiuti – spiega il consigliere Antonio Tondo – giacevano lì da tempo e purtroppo rischiavano di generare problemi di tipo igienico-sanitario, considerata anche la vicinanza con il centro abitato di Nardò. Ho chiesto all’ente di intervenire per scongiurare pericoli e per restituire decoro a questo tratto stradale, cosa che è avvenuta stamattina con gli uomini e i mezzi di una ditta specializzata. Purtroppo, spesso strade e zone di periferia diventano discariche improvvisate e di comodo per tanti incivili, che diventano poi fonte di pericolo e elemento di disturbo del decoro e che costringono la Provincia e anche i Comuni ad intervenire, investendo tempo e risorse preziose. Se fossimo tutti più civili, questo tempo e queste risorse potrebbero essere utilizzate su altri fronti”.

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.